Coronavirus: provocazione club Premier, giochiamo in Cina

03.04.2020 14:44 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
(ANSA) - LONDRA, 03 APR - Un club di Premier League è disposto a giocare in Cina le ultime partite di campionato pur di portare a termine la stagione in corso. E' ormai certo che la ripresa del calcio inglese oggi verrà nuovamente rinviata ad oltre il 30 aprile. In Inghilterra tutti i club vogliono concludere il campionato per non perdere i quasi 800 milioni di euro garantiti dalla vendita dei diritti televisivi che viceversa verrebbero rivendicati dai broadacst. E - scrive oggi la rivista Athletic - c'è addirittura una società della massima divisione inglese, di cui però non è stato rivelato il nome, che si è detta disposta a trasferirsi per un mese a 5,000 km di distanza, in Cina appunto, pur di disputare le ultime partite. Una provocazione che riafferma, ancor più chiaramente, la voglia, condivisa all'unanimità dai 20 club, a non cancellare la stagione, come viceversa è accaduto ieri in Belgio. (ANSA).