Corapi (mental coach) a RBN: "Conte e Allegri erano più vulcanici, ma Pirlo ha un vantaggio"

15.01.2021 17:10 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Corapi (mental coach) a RBN: "Conte e Allegri erano più vulcanici, ma Pirlo ha un vantaggio"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Intervistato da Radio Bianconera, nel corso di 'Stile Juventus', il mental coach Sandro Corapi analizza così il momento della Vecchia Signora: "Bisognerebbe parlare molto di più degli aspetti mentali del calcio. Sento parlare sempre di tattica, moduli, posizionamenti. L'aspetto mentale del calciatore è importante. I cali di tensione della Juventus? Quando ci sono dei cali di tensione c'entrano un po' tutti, anche i calciatori che dovrebbero trovare delle motivazioni endogene. Poi è importante la figura dell'allenatore. Ma io prima farei un passo indietro, c'è stato un cambio generazionale. Dal mio punti di vista ci sono tanti campioni, ma li vedo un po' scollegati: non sotto il profilo tecnico e tattico, ma mentale. Ci sono dei protagonisti che vengono da altre realtà, quindi bisogna farli inserire in fretta in una struttura già ben rodata. Il calcio non aspetta, perdi una partita oggi e sei già fuori e questo può incidere sull'autostima, con le vittorie si innesca il circolo virtuoso. Bisogna vedere se Pirlo ha le qualità giuste per fare questo lavoro. Per ora sta mettendo insieme i pezzi, questi cali di tensione. Sicuramente Conte e Allegri erano più vulcanici, la comunicazione non verbale incide molto sull'atteggiamento dei giocatori in campo. Se un genitore urla, poi il figlio si abitua. Se in caso contrario un genitore usa toni pacati, quando alza la voce arriva molto di più. Se vuoi creare un tipo di cattiveria devi crearlo con la comunicazione ma non in campo, in allenamento".

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis con Quintiliano Giampietro. Ospiti: Sandro Corapi ( Mental Coach ), Guido Vaciago ( Tuttosport ),