Capello: "Juve, servirà non avere fretta per rimontare il Lione. Sarri? Ha ancora bisogno di tempo per imporre le sue idee"

03.08.2020 10:30 di Giuseppe Giannone   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Capello: "Juve, servirà non avere fretta per rimontare il Lione. Sarri? Ha ancora bisogno di tempo per imporre le sue idee"

Intervistato da "La Gazzetta dello Sport", Fabio Capello, ex tecnico, tra le altre, della Juventus, si focalizza sul momento di forma della squadra bianconera in vista della sfida di Champions League di venerdi contro il Lione: "La Juve non ha una pratica facile da sbrigare. Quando devi recuperare, puoi commettere errori e magari possono riproporsi i dubbi affiorati negli ultimi tempi per qualche difficoltà difensiva. La cosa fondamentale è non avere fretta. Per esperienza dico che l’ansia di ribaltare il risultato dell’andata può giocare brutti scherzi. L’approccio e la gestione della gara sono determinanti. Il Lione può essere più fresco nei muscoli, ma più arrugginito nel gioco. Il vantaggio di aver disputato molte partite è un punto a favore della Juve. Per questa ragione i francesi vanno affrontati con attenzione e intelligenza. Incassare il classico gol in contropiede può essere devastante. Sarri? Ha già raggiunto un grande traguardo, ma è risaputo che l’obiettivo principale della Juve sia la Champions. Per questo motivo la critica è molto esigente. Sarri ha avuto il merito di accettare la convivenza con la filosofia madre della Juventus: l’importante è vincere. Sarebbe stato pericoloso mettersi di traverso. Si vede però che sta provando a imporre le sue idee: il punto critico, come sempre nel calcio, è il fattore tempo. Ronaldo? Ronaldo ci teneva alla classifica dei cannonieri e fallire l’obiettivo lo ha deluso, però è uno che rialza subito la testa. Per lui è sempre domani. Prevedo un CR7 supermotivato".