Calamai, che elogi a Marotta: "I direttori sono più importanti dei centravanti"

12.02.2024 19:00 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Calamai, che elogi a Marotta: "I direttori sono più importanti dei centravanti"
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Nell'editoriale per TuttoMercatoWeb, Luca Calamai applaude l'Inter e la paragona, per forza ed emozione, alla vincitrice di Sanremo, Angelina Mango: "Cosa hanno in comune? Intanto l’esplosività e la capacità di emozionare. Le fiammate dei nerazzurri hanno spaccato la gara dell’Olimpico esattamente come la freschezza della cantante lucana ha infiammato l’Ariston di Sanremo. Poi, il fatto che sono due vincenti. Certo, sia l’Inter che Angelina hanno dovuto combattere per regalarsi questo sabato speciale. La Roma di De Rossi è ben diversa da quella di Mourinho. Ora ha un’anima", si legge.

Il giornalista esalta il lavoro di Marotta per una squadra forte e vincente costruita a costo zero: "La società ha le casse vuote? La società deve rientrare ogni anno di tanti milioni? Nessun problema. Marotta vende a peso d’oro Onana e si affida a Sommer, pagato spiccioli ma capace di fare la differenza ogni giorno di più. L’Inter non può permettersi un bomber da cinquanta e più milioni? Nessun problema Marotta va a pescare a costo zero Thuram che è uno dei grandi protagonisti del campionato. Ero già convinto che i Direttori fossero più importanti dei centravanti. Ora lo sono ancora di più. Il calcio italiano è in bolletta. Per reggere il confronto in Europa deve inventarsi in ogni momento buone idee. Quelle che ha messo in campo Marotta".