Cabrini: "Progetto Juve interrotto bruscamente. La società poteva avere pazienza? Non fa parte del dna bianconero. Non esiste un problema Ronaldo"

08.08.2020 22:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cabrini: "Progetto Juve interrotto bruscamente. La società poteva avere pazienza? Non fa parte del dna bianconero. Non esiste un problema Ronaldo"

Poco prima della notizia della pronozione di Andrea Pirlo sulla panchina bianconera, Antonio Cabrini, bandiera della Juventus ha parlato a Radio Sportiva dei temi bianconeri: "È un progetto che s'interrompe bruscamente. La Juventus aveva preso Sarri per inserirsi alla grande in campo internazionale. Poi vincere è sempre difficile, ma è chiaro che per l'ambiente bianconero quest'anno era importante fare una grande Champions League. In cima alla lista credo ci sia il momento problematico di questa stagione calcistica, c'è stato un cambiamento radicale della maniera di approcciare la partita, un periodo crepato che ha riguardato soprattutto la Juventus come altre squadre. I bianconeri in questi ultimi mesi hanno mostrato carenze che gli hanno permesso di vincere con difficoltà il campionato e poi di uscire dalla Champions. Se la società poteva avere più pazienza? Non fa parte del dna bianconero. Questo periodo ha amplificato delle situazioni che ancora non erano state assimilate dalla squadra. Non credo che esista un problema Ronaldo, probabilmente ci sono stati degli elementi che non hanno reso come dovevano rendere".