Amoruso: "Senza Dybala non sarà facile contro il Lione, ma la Juve ha tante opzioni. Scambio Milik-Bernardeschi fattibilissimo"

04.08.2020 22:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Amoruso: "Senza Dybala non sarà facile contro il Lione, ma la Juve ha tante opzioni. Scambio Milik-Bernardeschi fattibilissimo"

Durante il programma Taca La Marca in onda su Radio Musica Television è intervenuto Nicola Amoruso, ex centravanti di Napoli e Juventus tra le tante, il quale si è soffermato sul finale di stagione e su tanto altro, ecco quanto raccolto:

Juventus – “La Juventus ha vinto il nono scudetto di fila e ciò è sempre molto gratificante, non è mai nulla di scontato il calcio, però è lontana da quella Juventus brillante e “sarriana” che ci aspettavamo. C’è delusione tra i tifosi perché ci si aspettava qualcosa di diverso, non arriva benissimo mentalmente però è la Juventus, che è abituata a reagire anche ai momenti difficili, qualche sconfitta di troppo quest’anno, però il potenziale di questa squadra è indiscutibile, sono convinto che non sarà una partita facile con il Lione, l’assenza probabile di Dybala non aiuta in questo senso, ma i bianconeri hanno tante opportunità ed opzioni.”

Milik-Bernardeschi lo scambio – “Può essere uno scambio fattibilissimo, proprio perché la Juventus ha bisogno di un calciatore con le qualità di Milik ed invece il Napoli è alla ricerca di un esterno che abbia qualità. Bernardeschi ora sta trovando un po' di spazio nella Juventus ma non parte tra i favoriti di Sarri, è un giocatore che deve ancora affermarsi, nonostante le sue qualità, però credo che sia uno scambio corretto sotto tutti i punti di vista per entrambe le squadre, entrambi i calciatori hanno bisogno di motivazioni. La Juventus con Milik credo possa fare molto bene, il Napoli invece può valorizzare al meglio le qualità di Bernardeschi.”

Osimhen - “Per quello che ho visto può essere un colpo importantissimo, è un giocatore che ha grandissime qualità sotto tutti i punti di vista, è una scommessa per il Napoli ma una scommessa non dico facile da vincere ma quasi, questo calciatore è tra i più interessanti del nostro calcio europeo. Deve ancora crescere e maturare ma è un giocatore che può fare la differenza, sa fare gol, forte fisicamente, veloce, è un acquisto azzeccato.”

Ilicic – “A dire il vero non capisco cosa ci sia sotto, è difficile giudicare e dare pareri su situazioni che non si comprendono, il Covid c’è stato per tutti e c’è ancora, credo che lui sia uno di quei pochi fortunati che può essere sempre sotto lo stretto controllo medico. E’ difficile capire, nessuno sa bene cosa sia successo. E’ un giocatore particolare, lo ha dimostrato in questi anni, a Bergamo ha trovato la sua dimensione ideale, non capisco il suo atteggiamento, cosa possa essere successo e cosa lo abbia veramente scioccato, oppure se c’è altro.”

Immobile – “E’ stata un’annata straordinaria, tutti record e numeri che vanno dalla sua parte, è un giocatore che è maturato con il tempo, ha trovato la sua dimensione nella Lazio, dove è il faro della squadra, un allenatore che lo ha valorizzato tantissimo, lui è sempre lì, sempre pronto a mettere la sua zampata vincente. Sono convinto che è difficile ripetere stagioni così, ma ci ha abituato bene, continuerà a stupirci.”

Barcellona-Napoli - “Il Napoli può essere una mina vagante, perché può battere tutti, lo ha dimostrato in tante occasioni, poi mi sembra una squadra ricompattata, che ha ritrovato l’anima e lo spirito giusto per compiere anche delle imprese impossibili. Giocare in uno stadio senza tifosi toglie qualcosa al Barcellona più che al Napoli, che gioca fuori casa. Sono convinto che ci possa essere la sorpresa.”