Pozzo: "La Juve non ha capito il valore di D'Agostino"

27.06.2009 20:14 di Sergio Passacantando   Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
Pozzo: "La Juve non ha capito il valore di D'Agostino"

La telenovela Juve- D'Agostino continua. Il presidente dell'Udinese Pozzo, intervenendo ai microfoni di "Udineseblog" ha dichiarato: "La voglia del giocatore di andare alla Juve non va strumentalizzata. Se potessi lo accontenterei. Ma non è così allora e allora dovrò trovare una soluzione perché a questo punto tornare indietro è impossibile. Il suo recupero psicologico sarebbe assai difficile. Sono arrivate altre offerte: una dall’Inghilterra e una da una importante squadra italiana. Ma D'Agostino non lo posso regalare”.  Il patron ha continuato spiegando come sia rimasto deluso dal comportamento juventino: "Mi spiace per il ragazzo che si era illuso. Del resto per me era fatta, pensavo che la Juve fosse davvero interessata a lui e che il nodo fosse una semplice scaramuccia economica, classica nelle trattative. Quando ho scoperto che valutavano D’Agostino 8-10 milioni ho capito che eravamo molto lontani. In Europa l’unico che vale il nostro regista è Pirlo" . Tuttavia sembra che Pozzo voglia ancora tenere la porta ancora aperta e lasciare un margine cui la Juve potrebbe appigliarsi: "Ho l'impressione che la Juve non abbia metabolizzato il valore del nostro centrocampista. Se riusciranno a comprenderlo pagheranno il giusto prezzo. La chiave è nelle loro mani. Se vestisse la maglia di Inter, Milan o Juve sarebbe valutato il doppio di quanto lo abbiamo valutato noi. Ma siamo l'Udinese e ci comportiamo di conseguenza" .