LA STRADA È LUNGA, UNA VITTORIA COSÌ AIUTA

25.08.2019 08:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
LA STRADA È LUNGA, UNA VITTORIA COSÌ AIUTA

La Juventus inizia al Tardini con una vittoria, sofferta, dura voluta. La squadra di Maurizio Sarri ha giocato con personalità nel primo tempo, mostrando le idee del tecnico che sono chiare e che già nella prima partita le abbiamo viste. Si sono viste bozze di Juve con un gioco veloce e tante conclusioni che lasciano presagire ad una buona stagione, la solidità difensiva è stata confermata con Bonucci e Chiellini che si sono confermati come elementi sempre affidabili. 

Le note liete a margine di qualche errore sono la prestazione nella seconda parte del secondo tempo di De Sciglio, molto bravo a non farsi demoralizzate da qualche errore del prima parte di secondo tempo. Per il resto il solito Ronaldo protagonista nei tiri, a volte in qualche errore di mira imprevisto, bene Higuain, come sponda, meno nelle conclusioni, bene Douglas Costa, bravo nel creare occasioni per i compagni. Ottima la prova di Alex Sandro rinato. 

Le note meno liete arrivano dal centrocampo, bene Pjanic fino a quando ha avuto benzina, da rivedere tutti gli altri, Matuidi tanta corsa e poca qualità, Khedira qualità e poca corsa, Rabiot, qualità e tanti errori. 

Ci sono ancora tante cose da rivedere soprattutto perché l’attacco pesa ancora troppo nelle conclusioni su Cristiano Ronaldo. Bisognerà poi capire che fare con Dybala, rimasto in panchina e che sarà utile nelle prossime partite. 

Sarri avrà molto da lavorare, sicuramente sarà un po’ incavolato per gli errori e per migliorare la squadra che ha fatto qualche errore di troppo. La vittoria di Parma venuta così può servire per crescere e migliorare, con i sacrifici si ottengono i grandi risultati.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve