ESCLUSIVA TJ - Vinicio Verza: "Verona-Juve? Ecco cosa mi aspetto. I bianconeri puntino su Fagioli. Dybala? Penalizzato da CR7, ecco perchè"

26.02.2021 19:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Vinicio Verza: "Verona-Juve? Ecco cosa mi aspetto. I bianconeri puntino su Fagioli. Dybala? Penalizzato da CR7, ecco perchè"
TuttoJuve.com

Riguardo all'imminente Verona-Juventus, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Vinicio Verza, ex calciatore tanto gialloblù (1985-1988), quanto bianconero (1977-1981).

Che tipo di match ti aspetti?

"Una partita non semplice per la Juve, perchè il Verona gioca bene: è una squadra quadra e compatta. Io credo che i campioanti si decidono proprio da partite come quella del Bentegodi".

Sotto quali aspetti, più peculiarmente, ritieni che il Verona possa mettere in difficoltà la Juve?

"Da un punto di vista della fisicità: gli scaglieri sono molto forti sotto questo aspetto. Poi c'è un tecnico molto schietto, chiaro e diretto, che riesce a tirare fuori sempre il meglio dai suoi calciatori: Ivan Juric. A me piace moltissimo".

Pirlo si presenterà al Bentegodi senza nessun terzino destro di ruolo, a cause delle assenze di Cuadrado e Danilo. Adatteresti qualcuno, preservando il medesimo modulo, o passeresti con la difesa a tre?

"No, non cambierei modulo. Adatterei qualcuno".

Si parla della possibilità di vedere Dragusin dal 1', con Demiral che potrebbe essere impiegato terzino destro...

"Mi sembra una soluzione ragionevole. Dragusin può ancora crescere: molto dipende da che compagno ha al suo fianco. Costacurta diventò grande seguendo le orme di Baresi, così come Chillini crebbe molto con Cannavaro".

A proposito di giovani e percorsi di crescita: qual è la tua chiave di lettura su Fagioli? Lo considereresti un giocatore arruolabile, sempre e comunque, a tutti gli effetti o lo preserveresti, centellinandone le presenze e gestendolo, in virtù della giovane età?

"No, per me la Juve deve puntare su Fagioli. E' ora che torniamo a far fruttare i nostri vivai. Sennò ci troviamo sempre a dover comprare, strapagando, calciatori dall'estero".

Qual è la tua chiave di lettura rispetto alle vicissitudini che stanno tormentando Dybala?

"Al di là dell'infortunio c'è un dato di fatto inequivocabile: Dybala non è più lui da quando è arrivato Cristiano Ronaldo. La presenza del portoghese lo ha penalizzato, sotto tutti i punti di vista".

Si ringrazia Vinicio Verza per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.