Undici metri - Dalla sconfitta (salutare) dell'Olimpico ai progressi europei. ora con l'Udinese importante vincere e convincere. Paratici prova ad anticipare il colpo Tonali. Ipotesi prestito per Rabiot

15.12.2019 00:40 di Brian Liotti   Vedi letture
Undici metri - Dalla sconfitta (salutare) dell'Olimpico ai progressi europei. ora con l'Udinese importante vincere e convincere. Paratici prova ad anticipare il colpo Tonali. Ipotesi prestito per Rabiot

Comincio dall’impresa dell’Atalanta, non chiamiamola favola perché gli uomini di Gasperini già da qualche anno hanno cominciato un percorso di crescita costante e progressiva, partendo dal gioco. L’Atalanta gioca un gran calcio fatto di intensità, velocità, verticalizzazioni e quindi la qualificazione agli ottavi di Champions non è un caso ma è il giusto premio per una squadra e una società che sono un modello virtuoso. Complimenti davvero.

La notte magica della Dea ha un po’ oscurato la vittoria in terra tedesca della Juve, zitto zitto Sarri continua la sua striscia positiva in Europa e ha chiuso il suo girone di Champions con 5 vittorie e un pareggio, quello del Wanda metropolitano arrivato solo all’ultimo respiro per il gol degli spagnoli ricordate?
Sarri ha eguagliato Lippi e Capello capaci in passato di stravincere un girone che non era per niente agevole e che la Juve ha reso tale grazie ad un gioco che si sta “evolvendo” di settimana in settimana.

Soprattutto il secondo tempo dei bianconeri a Leverkusen mi è piaciuto molto. Sono giorni che si parla del tridente. E’ chiaro che un tridente Dybala, Cr7, Pipita è tanta roba ed è sempre e comunque certezza di pericoli per le difese avversarie ma occorre anche pensare all’equilibrio della squadra. Confido nel mister e nel suo acume tattico.

Altre due considerazioni post Champions: Demiral non può stare in panchina, è di una bravura mostruosa, Rabiot sembra il fratello gemello del giocatore che ricordavamo a Parigi nei tempi d’oro. La cosa comincia ad essere preoccupante.
Molti diranno: “si va bene la Champions ma in campionato la Juve ha perso il primo posto”. Ci sta perdere a Roma con la Lazio, se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo è il pareggio allo Stadium col Sassuolo (con tanto di errori marchiani in difesa) che “stona” nel percorso sarriano. Consideriamo però che dall’inizio della stagione i bianconeri hanno perso solo con la Lazio, eviterei di fare drammi e processi, anzi sono convinto che questa sconfitta possa essere salutare per la Juve (arrivata alla sfida dell’Olimpico con molti problemi di formazione tra l’altro).

Per capire se la scoppola di Roma sia stata assorbita bisogna fornire una prestazione vincente e convincente contro l’Udinese. Questa è una gara solo in apparenza semplice.


L’Udinese di mister Luca Gotti potrebbe a sorpresa recuperare Rodrigo De Paul, un pericolo in più per la difesa juventina. Sarà una gara da giocare con grande attenzione, dopo il pareggio contro il Sassuolo e la batosta di Roma Sarri e i suoi non possono commettere altri passi falsi.

Intanto il mercato di Gennaio incombe, ufficialmente la Juve non dovrebbe fare movimenti in entrata ma sono convinto che forse a centrocampo potrebbe esserci una sorpresa. Tonali del Brescia è un vero e proprio pallino di Paratici, la Juve potrebbe anche decidere di tentare l’assalto a gennaio (anche per anticipare le concorrenti, ultima in ordine di tempo il PSG), ci sarà da convincere con argomenti solidi e interessanti Cellino.

Altra opzione di cui si parla è l’ex romanista Paredes  che al PSG gioca poco o niente. In uscita a Gennaio Mandzukic, forse Emre Can, Perin. C’è poi da capire la posizione di Rabiot, blindato da un contratto “monstre” ma che per riprendere la forma ha bisogno di giocare, potrebbe anche esserci l’ipotesi prestito, vedremo. Intanto in Spagna si parla sempre di Cr7 secondo alcuni media in Estate il portoghese potrebbe interrompere in anticipo la sua avventura bianconera, anche qui siamo nel novero delle voci e delle chiacchiere. Come più volte ribadito il destino di Cr7 è legato anche alla Champions, a proposito.. lunedì a Nyon ci saranno i sorteggi degli ottavi di Champions, non so perché ma sento odore di Tottenham, vedremo. Ritrovare Mourinho sarebbe una bella sfida. Una cosa è certa qualsiasi squadra incontrerà la Juve,  quest’anno in Champions Sarri e i suoi vogliono essere protagonisti. Fino alla fine …