Jacobelli a TMW Radio: "Juve, ora chance per Fagioli e Miretti. Milinkovic-Savic difficile"

05.08.2022 16:30 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Jacobelli a TMW Radio: "Juve, ora chance per Fagioli e Miretti. Milinkovic-Savic difficile"
TuttoJuve.com

Il direttore Xavier Jacobelli a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, ha parlato dei temi del giorno.

Juve, Allegri parla delle altre che si sono rinforzate: cosa vuole dire?
"Ricordo ciò che ha detto negli Usa, che hanno il dovere di vincere lo Scudetto. Il fatto che continui il pressing su Paredes significa che serva qualcosa per completare la squadra. E' evidente che sia consapevole di quello che stanno facendo le rivali, a partire dalla Roma. La società giallorossa segue il programma di Mourinho, mentre l'Inter ha riportato uno come Lukaku. E anche il Milan ha preso De Ketelaere. Mi auguro che l'infortunio di Pogba possa permettere ad Allegri di valorizzare Miretti e Fagioli, giovani che tanto bene si sono comportati".

Allegri è adatto a valorizzare i giovani?
"Credo che sia consapevole che questa è una stagione decisiva per lui e per la Juve. Nonostante un contratto triennale, è consapevole che se deve vincere. Di necessità si può fare virtù. E' fondamentale che i giovani abbiano la possibilità di mostrare il proprio talento".

Che ne pensa della possibilità Milinkovic?
"Nel mercato è tutto possibile. Parliamo di una società che sta cercando di cedere Arthur, che faticosamente ha risolto il contratto con Ramsey e per fare nuovi acquisti deve cedere. Milinkovic costa almeno 60 mln e Lotito non cede su questo. Mi risulta difficile che in questo momento la Lazio rinunci a uno come lui, anche qualora la Juve sia disposta a dare così tanti soldi. Ci sono state ricapitalizzazioni importanti, la riduzione del monte ingaggi e non solo rafforzano la convinzione che si deve stare molto attenti ai conti".

Il Milan è più forte dell'anno scorso?
"Credo che sia il primo favorito per lo Scudetto. E' il frutto del lavoro di due anni e mezzo, di giocatori da valorizzare e che Pioli ha lanciato e sfruttato pienamente. Credo si sia rafforzato con le varie operazioni".