Marchisio: “L’Inter merita il primo posto, ma la Juve deve continuare a crederci”

29.02.2024 21:30 di Francesco Soccavo   vedi letture
Marchisio: “L’Inter merita il primo posto, ma la Juve deve continuare a crederci”
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Claudio Marchisio, bandiera bianconera ed opinionista di rilievo, ha concesso un'intervista a Gianni Balzarini, giornalista di Sport Mediaset, in cui ha analizzato il momento delicato che sta vivendo la Juventus. Queste le sue parole:

 "In questo momento la squadra deve pensare solo al presente. L'ultima partita è stata vinta all'ultimo secondo e i giocatori devono continuare a crederci sempre in questa maniera fino alla fine. I bilanci si faranno a giugno e solo allora si capirà se è stata una buona stagione. Fino a qualche settimana fa c'era il sogno scudetto, ma davanti c'è una squadra che merita il primo posto, superiore sia nella rosa, sia nella qualità. Per la Juve la cosa importante è tornare a calcare palcoscenici importanti come la Champions. Molti dei ragazzi che oggi indossano la maglia bianconera dovranno crescere oltre che vincere le partite per essere poi pronti l'anno prossimo. Rugani? Daniele si è sempre fatto trovare pronto in silenzio. Il suo gol è stato una grande liberazione. E questo è lo spirito che bisogna avere per onorare la maglia e il club. Una gara che vorrei rigiocare? Più di una... Sono stato fortunato perché ho realizzato il mio sogno e ho vinto tanto con la mia squadra del cuore". "Per vincere tanto però bisogna anche perdere - ha aggiunto -. E quelle sconfitte sono poi servite per alzare altri trofei. Circum Associates? Ho deciso di mettere a disposizione la mia esperienza ai giovani calciatori e alle loro famiglie. Poter accompagnare dentro e fuori dal campo i giovani è un cerchio che si chiude per me. Ci sono tanti fattori da considerare. Ad alti livelli si arriva non solo grazie alle qualità tecniche, ma anche grazie alle capacità di interpretare i vari momenti e le fasi di ogni singolo ragazzo durante l'adolescenza. Posso dare ottimi consigli sotto questo aspetto perché conosco anche gli aspetti negativi del calcio e so cosa non si deve fare".