live

- ALLEGRI IN CONFERENZA: "Vittorie sporche sono importanti. Abbiamo lavorato molto in allenamento, speriamo di aver indovinato. Martedì faremo grande partita"

20.02.2015 23:32 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
LIVE - ALLEGRI IN CONFERENZA: "Vittorie sporche sono importanti. Abbiamo lavorato molto in allenamento, speriamo di aver indovinato. Martedì faremo grande partita"

Massimiliano risponde alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa post-partita. Tuttojuve.com sta riportando integralmente e in tempo reale le sue dichiarazioni:

Un grande Sportiello non ha permesso alla Juventus di fare quello che voleva. Il gol che ha preso la Juve si poteva evitare? Una parte di pensiero poteva correre a martedì?
"Sul pensiero alla partita di martedì credo che non ci sia stato assolutamente questo. Stasera per noi era importante vincere, era una partita difficile, complicata, soprattutto perchè dopo un buon inizio siamo andati in svantaggio. La squadra non ha perso lucidità, i ragazzi sono stati molto bravi, hanno ribaltato la partita con i gol di Llorente e Pirlo. Nel secondo tempo abbiamo iniziato molto bene, poi nell'ultimo quarto d'ora non è stata più una partita di calcio: la palla era molto alta, non riuscivamo a gestirla. Queste vittorie sporche sono importanti alla fine perchè ti portano dei punti e perchè poi è impensabile che la Juventus possa vincere e debba vincere tutte le partite 3-0 senza subire un tiro in porta e senza mai soffrire. Già la partita di Cesena ci aveva riportato - non solo noi, tutto l'ambiente - con i piedi per terra. Alla fine per vincere il campionato bisogna lottare, soffrire e passare attraverso queste vittorie, difficili e complicate".

Sei più contento per la vittoria o più incavolato per l'apporoccio che non è stato molto diverso da Cesena? 27 minuti per fare un tiro in porta...
"Assolutamente è stato completamente diverso perchè la squadra ha preso il gioco in mano. Abbiamo avuto delle difficoltà, ma quando hai una squadra che gioca in 10 dietro la linea della palla, devi avere la pazienza e la velocità di saper aspettare e di trovare il momento giusto. Non è che ogni azione possiamo fare un'occasione da gol. Infatti quando abbiamo iniziato ad affrettare il gioco abbiamo preso un paio di contropiedi e su un contropiede è venuto fuori l'angolo dove abbiamo preso gol. Poi la squadra ha ripreso a giocare. Quando riusciamo a prendere in mano la partita è difficile prendere gol perchè c'è solo un pallone e se ce l'abbiamo noi non ce l'hanno gli altri. Poi può capitare che hai delle difficoltà a creare. Però ci sono 95 minuti e non è detto che le partite dopo un quarto d'ora debbano stare 3-0. E queste partite ci fanno bene. Alla fine credo che la vittoria sia meritata perchè nel secondo tempo abbiamo avuto soprattutto all'inizio 2-3 occasioni importanti per chiuderla".

E' vero che in queste due settimane avete lavorato di più in allenamento in vista della Champions?
"Da quando siamo rientrati abbiamo lavorato molto. In queste due settimane ancora di più perchè da questa settimana in poi giochiamo una volta ogni tre giorni e bisognava mettere benzina nelle gambe. Speriamo di aver indovinato".



Questa partita cosa dà in più alla Juventus in vista della Champions?
"La partita di oggi ha dato tre punti, che è la cosa più importante. Da domani penseremo alla partita di Champions. Martedì sarà una partita difficile, abbiamo un'andata e un ritorno, quindi bisognerà giocare con molto equilibrio, soprattutto perchè affrontiamo una squadra che ha grande esperienza internazionale, così come la Juventus. Io non sono affatto preoccupato, sono convinto che la squadra faccia una grande partita".

Avresti preferito incontrare il Borussia un paio di mesi fa. Ha vinto anche oggi. Cosa è cambiato?
"Cosa è cambiato non lo so perchè io alleno la Juventus. Sicuramente posso dire che ha vinto tre partite e credo che i valori del Borussia piano piano stiano venendo fuori. Ma non sono assolutamente preoccupato perchè il Borussia ha vinto tre partite. Anzi, forse è meglio affrontarli come stanno ora". 

Juve-Borussia è la partita più importante? Quella che può segnare una stagione? A questa Juve è mancato il fatto una delle prime squadre in Europa negli ultimi anni...
"Innanzitutto l'obiettivo minimo, principale, che dovevamo raggiungere era quello di arrivare agli ottavi. E' normale che per noi, come per tutte le squadre, la Champions è sempre un sogno. Soprattutto ora che è andata e ritorno devi avere episodi favorevoli,  ci sono tante situazioni che fanno sì che il destino di una squadra sia dentro o sia fuori. Noi però saremo sicuramente pronti a giocare una grande partita. Bisogna fare sotto l'aspetto tecnico, la squadra è pronta. Ci vuole molto equilibrio perchè non ho la presunzione di chiudere un ottavo di finale in 90 minuti". 

Cosa sta succedendo in difesa? 
"Stasera abbiamo preso un gol su angolo. Abbiamo preso lo stesso gol contro il Milan, nella stessa posizione. bisogna cercare una soluzione diversa perchè così prendiamo gol.  Anche a me dispiace quando prendiamo gol, perchè se non prendi gol poi il gol lo trovi. Vincere le partite anche 1-0 è molto importante. Dispiace prendere gol perchè se non prendi gol, poi il gol lo  trovii. Dobbiamo. Se non prendi gol, poi alla fine il gol lo trovi".

E' soddisfatto della prova di Pogba?
"Ha fatto una buona partita, ha giocato molto semplice.  Rispetto a Cesena ha giocato molto meglio. Durante l'arco di una stagione è impossibile che mi dicano . Durante l'arco di una stagione è impensabile che un giocatore giochi bene tutte le parte. Pogba è un ragazzo giovane, che ha 21 anni, che ha fatto grandi cose, ha tante qualità e soprattutto ha tante possibilità di migliorare ancora. E lui lo deve fare con tutta tranquillità giocando con equilibrio".(redazione Tuttojuve.com)