L’inchiesta Juve e il caso Osimhen, come si alimenta il “sentimento popolare”: tutorial

23.01.2023 22:10 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
L’inchiesta Juve e il caso Osimhen, come si alimenta il “sentimento popolare”: tutorial
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Dal lontano 2009 ad oggi, TuttoJuve.com ha mantenuto un solido rapporto con i suoi lettori, che però nel corso degli anni non hanno comunque mai smesso di muovere una piccola grande critica a questa testata: ovvero, "continuate a dare troppo spazio a chi sparla e getta fango sulla Juventus". Lo sappiamo e lo facciamo perchè crediamo che deontologicamente sia giusto così. Va bene essere "gobbi", ma mantenendo sempre la schiena dritta. Le notizie non si danno perchè sono positive o perchè sono negative, perchè sono pro o contro, si danno perchè sono notizie. E' così abbiamo fatto anche in queste settimane difficili per la squadra bianconera, nelle quali abbiamo dato spazio a tantissimi giornalisti, opinionisti, avvocati, ex magistrati e addetti ai lavori con posizioni pro Juve, ma allo stesso tempo anche a numerosi altri personaggi con opinioni diametralmente opposte, anche faziosamente anti-juventine, in alcuni casi ai limiti della querela. 

Perchè tutto questo pippone? Per confermare che attorno alla Juventus non esiste alcun sistema mediatico direttamente controllato dalla società bianconera, come qualcuno insinua da tempo, soprattutto a Napoli e dintorni. A Torino, sponda Juve, ma anche sponda Toro, nessuno è mai salito alla ribalta della cronaca per essersi fatto dettare dei tweet o per aver veicolato notizie suggerite da uffici stampa, da questo o da quel dirigente. 

Una cosa però balza agli occhi, soprattutto in queste ore, dopo che anche a Napoli si sono riaccesi i fari della Procura sull'inchiesta plusvalenze e segnatamente sul trasferimento di Victor Osimhen dal Lille al club azzurro. 

Da quando Il Mattino - complimenti ai colleghi - ha sparato la notizia, ecco apparire sulla prima linea del fronte, a protezione della venerata squadra napoletana, l'"esercito" mediatico composto dai numerosi siti internet monotematici e monocromatici. Come da tradizione, nelle home page di questa sterminata galassia di suddetti siti e testate giornalistiche a tinte azzurre, sono spuntate come funghi interviste ad avvocati ed esperti di diritto sportivo che curiosamente, casualmente, accidentalmente, imprevedibilmente, fortuitamente, hanno esposto la loro posizione pro-Napoli. Neanche uno che per sbaglio abbia osato avanzare dubbi sulla condotta del club partenopeo o solo ipotizzare un mezzo punticino di penalizzazione. Ma figuriamoci.

In compenso, non si contano le interviste e gli articoli negativi su quella cattivona della Juventus, con previsioni fosche che non escludono un'altra vagonata di punti di penalizzazione, fino addirittura alla retrocessione in Serie B. Tralasciando gli immancabili interventi degli evergreen Alvino, Varriale, Zeman, Forgione, Chiariello, Del Genio, Auriemma, Ziliani e degli altri soliti noti, ecco alcuni titoli che dominano le home page dei siti napoletani:

- Avv. Grassani: "Osimhen? Le irregolarità riguardano il Lille! E poi parliamo di una sola operazione..."
- L'avvocato di ADL: "Osimhen? Affare senza mistificazione dei bilanci, non è caso sovrapponibile a quello Juve!"
- Plusvalenze, rischia anche il Napoli? Avv. Chiacchio: "No, servono elementi nuovi e non ci sono!"
- Napoli sereno su Osimhen: Anguissa e Juan Jesus dimostrano attenzione al bilancio
- Juve, non è finita: Procura FIGC pronta a chiedere nuove penalizzazioni per manovra stipendi
- Proroga di indagini su Osimhen, Napoli sicuro di poter dimostrare regolarità affare
- Avv. Fulgeri (legale ADL): "Napoli convinto di poter dimostrare regolarità operazione Osimhen"
- Avv. Grassani sul caso Osimhen: “Il Napoli non rischia, l’operazione non si incrociava con la Juve”
- Avv. Lubrano: "E' difficile pensare a nuovi giudizi sul Napoli sul tema plusvalenze, ci sono già stati"
- Chinè chiedera atti alla Procura su caso Osimhen, non sembrano esserci intercettazioni
- Mandato (avvocato): “La vicenda Osimhen? Penso che si voglia mettere tutto nel calderone”
- Antisportività, Fair Play e non solo: perché la Juve rischia l'Europa per più di un anno
- Avv. Canovi: “Intercettazioni? I dirigenti della Juve prendevano in giro la FIGC”
- Plusvalenze Napoli, affari Juan Jesus e Anguissa rispondono alla questione Osimhen

 

Ancora qualche dubbio su come si alimenti il “sentimento popolare”? Non c’è miglior tutorial di queste pagine azzurre. E la "guerra" per "loro" non è neanche iniziata. Non ci sono ancora processi all'orizzonte, perchè altrimenti sarebbe già sceso in campo anche qualche quotidiano nazionale che è solito “coccolare” quel bacino di utenza. Se eventualmente il Napoli dovesse davvero finire di nuovo nel vortice della giustizia sportiva, servirà il contributo di tutti: a quel punto, su siti e carta stampata, spazio ad altri noti legali, ex giudici, ex pm, giuristi, giornalisti tifosi, giornalisti-ultrà, professori universitari, scrittori e attori, tutti accomunati dalla stessa provenienza, dalla stessa fede, dalla stessa opinione e dagli stessi paraocchi.