ESCLUSIVA TJ - Petraglia (Pres. Atletico Paranaense) su Guimaraes: "Già tra i migliori al mondo, è da Juventus. Vi racconto il suo trasferimento all'OL"

13.01.2022 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Petraglia (Pres. Atletico Paranaense) su Guimaraes: "Già tra i migliori al mondo, è da Juventus. Vi racconto il suo trasferimento all'OL"
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

"Fin da ragazzino è sempre stato un uomo, era più maturo dell'età che aveva. Ha sempre avuto una grande forza mentale, non mi meraviglia che ora si stia affermando anche nel calcio europeo". Pensieri e parole di Mario Celso Petraglia, presidente dell'Atletico Paranaense che ben conosce Bruno Guimarães Rodriguez Moura (24) accostato di recente alla Juventus. La nostra redazione lo ha contattato telefonicamente, in esclusiva, per parlarne approfonditamente e non solo:

Lo descrivi come un giovane vecchio, come un ragazzo che già sapeva cosa dover fare.

"Esatto, Bruno ha sempre avuto le idee chiare. Ha sempre lottato per raggiungere i suoi obiettivi, le sue doti non ci hanno mai lasciati indifferenti. Lo abbiamo sempre immaginato come un giocatore di livello ed importante per la nazionale brasiliana".

Quindi è destinato a diventare uno dei centrocampisti più forti al mondo?

"A quasi 25 anni, di sicuro, è già tra i migliori al mondo".

Lo avete ceduto al Lione per 20 milioni, non esattamente una cifra di poco conto. C'erano altri grandi club interessati a lui?

"E' stata una lotta serrata tra Lione, Atletico Madrid e Benfica, ma alla fine a spuntarla sono stati proprio i transalpini. E' stato Bruno a decidere di andare in Francia, lui ha scelto di andare a giocare nell'OL".

Le voci di un forte interesse della Juve credo siano giunte anche in Brasile. Che ne pensa? E' un giocatore da Juve e da campionato italiano?

"Sì, per me sì, è un giocatore da Juve e da campionato italiano. E' un centrocampista difensivo, ma in grado di giocare anche nella zona offensiva del campo. Sono molto contento dei risultati che ha raggiunto, gli augurerò sempre il meglio".

Si ringrazia Mario Celso Petraglia per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.