TUDOR a Mediaset: "Buon primo tempo e brutto secondo tempo. Ma oggi c'era una Juve diversa, ha una fisicità impressionante"

02.04.2024 23:21 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
TUDOR a Mediaset: "Buon primo tempo e brutto secondo tempo. Ma oggi c'era una Juve diversa, ha una fisicità impressionante"
TuttoJuve.com

Il tecnico della Lazio Igor Tudor è intervenuto ai microfoni di Mediaset. Le sue parole:

Prima parte positiva della Lazio, poi cosa è cambiato?
"Ci sono state un po' di problematiche, abbiamo fatto un buon primo tempo e un brutto secondo. La Juve invece era dentro oggi, era diversa da tre giorni fa. Noi abbiamo speso tanto tre giorni fa e probabilmente questo secondo tempo per noi era troppo in questo momento, con questa Juve. Poi con i problemi di Zaccagni e Patric, abbiamo avuto un po' di problemi, anche davanti. Abbiamo un po' mollato e poi la fisicità della Juve, quando si mettono così, è impressionante, ci hanno messo un po' sotto, però ci sta. Il 2-0 però è un risultato che tiene aperto tutto per il ritorno"

Cosa tiene di positivo in questa serata?
"Un buon primo tempo, la personalità di venire qua, di giocare, poi Gustav ha fatto due allenamenti, Adam ha fatto due allenamenti con me, c'è gente che ha ancora nel sangue le cose del passato, ci vorrà tempo per dare ancora... su certi aspetti bene, poi su altri meno bene, poi c'è la anche la fisicità, oggi c'era una differenza enorme di gambe, che si è sentita soprattutto nel secondo tempo, ma ci sta".

Si aspettava di trovare una squadra così?

"Dobbiamo migliorare in tutto secondo tempo. Il calcio che proponiamo adesso è un po' più fisico rispetto a prima ma si migliora mano a mano. Questi tre giorni con la Juve sono stata una full immersion e poi ci sarà il derby".

Forse è mancata un po' di lucidità nel secondo tempo?

"Casale non ha dormito per due notti ma doveva entrare. Tre giorni fa abbiamo speso tante energie e ci può stare. Le loro motivazioni sono importanti e la differenza si è sentita. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che ce l'hanno messa tutta. Vedremo cosa succederà al ritorno".