Undici metri - Juve ancora avanti per de Ligt. Sfida DeLa-Sarri per Icardi. Poche chance per il Polpo. L'importanza di Gigi. Nodo Pipita. Inter e Napoli si rinforzano, Paratici lavora a una super Juve

Brian Liotti è una delle voci più popolari e apprezzate del panorama radiofonico nazionale, giornalista nonché appassionato ed esperto di calcio.
06.07.2019 07:40 di Brian Liotti   Vedi letture
Undici metri - Juve ancora avanti per de Ligt. Sfida DeLa-Sarri per Icardi. Poche chance per il Polpo. L'importanza di Gigi. Nodo Pipita. Inter e Napoli si rinforzano, Paratici lavora a una super Juve

Bisogna mantenere la calma, le trattative di mercato non sono una passeggiata di salute, vanno messe insieme tante cose e far quadrare tutto. I tifosi della Juve sono con il fiato sospeso di fronte a qualche intoppo nella trattativa Ajax - Juve per De Ligt.
Pare che gli olandesi abbiano rifiutato la prima proposta della Juve. Ci sta.
Si teme la beffa, proprio quando il giocatore sembrava ad un passo dal vestire bianconero.
Sia chiaro la Juve ad oggi resta la destinazione più probabile per il giovane, fenomenale centrale olandese, dopo che Paratici ha di fatto trovato l'accordo sia con il giocatore che con Raiola.  La trattativa con l'Ajax resta l'ultimo fondamentale tassello da mettere a posto, con i lancieri che mirano ovviamente a guadagnare la cifra stabilita in partenza e che pare il Barcellona garantisse (75-80 milioni).  Non vedo però motivi per essere così pessimisti, è chiaro che De Ligt sarebbe un tassello fondamentale per la Juve, in un settore (la difesa) che va puntellato e potenziato. Questo lo sanno benissimo anche i dirigenti. Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Intanto è stato ufficializzato Demiral (gran bel difensore con grandi margini di crescita).
I "boatos" di mercato non si placano e ci dicono di un interesse concreto dei bianconeri per Icardi (che piacerebbe molto a Sarri). L'attaccante argentino è un fantastico cecchino e andrebbe a nozze con il gioco del Comandate ma qui occhio al Napoli che pare faccia sul serio e avrebbe concretamente messo nel mirino Maurito. De Laurentiis quest’anno sta davvero investendo e punta a fare una grande squadra da scudetto, in quest’ottica va visto l’acquisto di Manolas e quello (possibile) di James Rodriguez. Davvero tanta roba, complimenti. 
Si annuncia su Icardi un’altra intrigante storia di mercato.
Per il resto la settimana appena trascorsa ci ha regalato l’arrivo ufficiale di Rabiot (bel giocatore), grazie a lui e Ramsey il centrocampo bianconero guadagna in tecnica e personalità  e potrebbe non essere finita qui. Si cerca la ciliegina sulla torta, anche se alle voci su Pogba do poco credito per due motivi: c’è il Real forte sul francese e poi il Polpo costa tantissimo (almeno 150 milioni). Non credo che la Juve già alle prese con un investimento pesante per De Ligt possa sostenere anche l’operazione Pogba ma le vie del mercato sono infinite …
C’è  stato poi il ritorno di Buffon. Grande notizia. Gigi è un mito, un monumento ma soprattutto è ancora un signor portiere. Servirà e molto alla Juve e a Sarri per entrare appieno nel “mondo Juve”. In uscita c’è il pur bravo Perin. E’ chiaro che per far quadrare i conti bisogna anche cedere qualcuno. La cosa più difficile per Paratici sarà proprio questa:  cedere e cedere bene. Riuscire a piazzare i giocatori che non rientrano nei piani tecnici di Sarri sarà importantissimo. Uscito Spinazzola (con Luca Pellegrini bianconero), sarà interessante capire quello che sarà il futuro di Cancelo su cui ci sarebbe l’interesse del City e del Bayern Monaco. Se andrà via il portoghese servirà anche un terzino destro. Da capire anche la situazione di Khedira, Cuadrado e Mandzukic. Kean potrebbe partire ma non è detto.
Il vero nodo è il destino di Higuain tornato alla base dopo la doppia esperienza a Milan e Chelsea. Il Pipita dice di volere in Italia solo la Juve, la Roma lo corteggia, la situazione è fluida e si attendono sviluppi.
E’ chiaro che se in attacco non si libera qualche posto, l’idea “Icardi” non potrà realizzarsi. Siamo appena al principio di un mercato che promette scintille ed è appassionante.  Quello che possiamo affermare già oggi è che Inter con il grande Conte in panchina e (soprattutto) il Napoli stanno operando alla grande e si candidano ad essere protagoniste.  Sarà un grande Campionato, molto più combattuto dei precedenti. Servirà una super-Juve per continuare a vincere. L’obiettivo è proprio quello: rinforzarsi e alzare l’asticella ma senza frenesia e rispettando i programmi. Ho grande fiducia nella società e nell’operato di Paratici. Si sta lavorando ad una rosa ancora più forte di quella dello scorso anno. Basterà solo aspettare e tutti i tasselli andranno al loro posto. Fino alla fine ….