esclusiva tj

Freitas, amico di Pedro Felipe: "Ha pianto per la chiamata della Juve, Bremer il suo punto di riferimento. L'obiettivo è il riscatto a fine stagione"

30.01.2024 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Freitas, amico di Pedro Felipe: "Ha pianto per la chiamata della Juve, Bremer il suo punto di riferimento. L'obiettivo è il riscatto a fine stagione"
© foto di Vinicios Freitas

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato, in esclusiva, l'insegnante e amico del neo bianconero Pedro Felipe - oggi sosterrà le visite mediche con il club bianconero -, Vinicios Freitas, per parlare approfonditamente del centrale di Itajuipe e non solo:

Conosci molto bene Pedro. Ci può dire parlare un po' del ragazzo che giocherà in Next Gen?

"Chiedi alla persona giusta, visto che lo conosco da quando ero piccolo (sorride ndr). L'attesa per il suo debutto in Italia è altissima, non vedo l'ora di ammirarlo con la maglia della Juventus".

Sei riuscito a sentire Pedro in questi giorni?

"Sì, come sempre. Io e lui parliamo tanto, in questa circostanza abbiamo pianto insieme perché la chiamata di un top club europeo come la Juventus è un qualcosa di surreale nella testa di un atleta di 19 anni! Per noi tante emozioni". 

Quali sono le migliori qualità di Pedro?

"E' in possesso di moltissime qualità, come la grande capacità di far gol su palla inattiva visti i suoi 1,92 cm. L'altezza è un aiuto fondamentale, poi è un difensore molto tecnico, Pedro è un giocatore che con la palla al piede sa quello che fa".

Un grande vantaggio, sicuramente, ma a difendere come se la cava? Arriva nel paese che è considerato per antonomasia il migliore d'Europa in questo fondamentale.

"Io sono convinto che farà molto bene. L'adattamento non sarà semplice, questo lo sappiamo, ma vedrete che Pedro dimostrerà davvero quanto vale. Non ci sarà nessun problema".

L'accostamento con Bremer è immediato, il centrale di Itapitanga sarà il suo punto di riferimento?

"Osserviamo molto Bremer e vivendo qui in Brasile è sempre stato il nostro riferimento. Onestamente, non posso fare paragoni a livello calcistico ma si può dire che l'atleta è disposto a dare il massimo per regalare le stesse gioie ed emozioni del nostro connazionale".

E' in prestito fino a fine stagione, a tuo parere Pedro riuscirà a convincere la Juventus a restare anche dopo giugno?

"Con fede in Dio, spero proprio di sì. Le aspettative sono enormi per lui  e sono convinto che vorrà dimostrare il miglior calcio e convincere il club a riscattarlo dal Palmeiras".

Si ringrazia Vinicios Freitas per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.