Gasperini: “In tre minuti abbiamo buttato via una partita giocata bene”

03.03.2024 22:00 di Francesco Soccavo   vedi letture
Gasperini: “In tre minuti abbiamo buttato via una partita giocata bene”
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, ai microfoni di DAZN ha parlato della sconfitta casalinga subita contro il Bologna. Queste le sue parole: "Abbiamo fatto una grande partita, un primo tempo straordinario, non so cosa avete sentito a bordo campo. L'Atalanta ha fatto una grande partita, al di fuori di un blackout nel secondo tempo la reazione è stata positiva. Il primo tempo poteva chiudersi meglio, siamo perdenti negli episodi, quello del rigore è pesante da digerire. In tre minuti abbiamo buttato via una partita che abbiamo giocato bene. Rispetto al match con l'Inter? L'Inter è una squadra fortissima, anche con loro abbiamo spalancato loro la possibilità ma stasera la partita l'abbiamo fatta noi tolto quel periodo e quei minuti finali nei quali il Bologna ha chiuso tutti gli spazi, ma la prestazione al di là del risultato è stata di alto livello. La forza del Bologna è risaputa e riconosciuta, evidente però non si può capovolgere l'andamento di una partita, è andata così ma non sono d'accordo se si parla di un'Atalanta diversa.

Siamo partiti molto offensivi andandoli a prendere alti per per impedirgli di giocare. Una volta in vantaggio potevamo usufruire meglio degli spazi, ma non ci siamo riusciti. Purtroppo stiamo causando troppi rigori, alcuni anche in modo sprovveduto. L'assenza di Lookman? Paradossalmente abbiamo fatto nove vittorie in undici partite, a dimostrazione che non conta il singolo giocatore. Nel primo tempo ha fatto bene, oltre al gol, è un peccato perché c'erano tutti i presupposti per fare un altro tipo di risultato però prendiamo quello che c'è di positivo. Loro sono molto bravi a fare questo palleggio basso per attirare le squadre in avanti e trovare gli spazi per bucarle. Ci siamo riusciti molto ma sono stati bravi a sfruttare tutto quello che c'era da sfruttare".