Corsera - Si parla di "carta segreta", ma CR7 era un asset fondamentale anche del bilancio

29.11.2021 13:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Corsera - Si parla di "carta segreta", ma CR7 era un asset fondamentale anche del bilancio
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Corriere della Sera dedica ampio spazio all'inchiesta sulle presunte plusvalenze gonfiate della Juventus.  Si preannuncia una battaglia «di fino» sull’interpretazione delle leggi contabili nella «variante» calcio - scrive Mario Gerevini -. Ma per quanto la materia delle valutazioni dei calciatori sia opinabile il club dovrà spiegare il tenore di certe intercettazioni («gli ammortamenti e tutta la m... che sta sotto e non si può dire») e su quali basi siano stati supervalutati giocatori di scarso valore. C’è poi il capitolo Ronaldo, forse più scottante di quanto appaia. Uno degli intercettati si è lasciato sfuggire un commento su una «carta famosa che teoricamente non deve esistere». Cioè? Un accordo segreto? E perché non deve esistere? Ronaldo ha rappresentato nel bene (sportivo) e nel male (costi) un asset fondamentale anche del bilancio, anzi ha condizionato pesantemente gli ultimi esercizi: tutto ciò che riguarda i rapporti economici Juve-Ronaldo dovrebbe essere alla luce del sole e dei conti.