Avv. Scalco a RBN: "Comunicato esplicita la linea difensiva della Juve, ma è possibile un nuovo procedimento sportivo"

30.11.2022 22:00 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Avv. Scalco a RBN: "Comunicato esplicita la linea difensiva della Juve, ma è possibile un nuovo procedimento sportivo"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"Terzo Tempo" con Marco Spadavecchia e Giulia Borletto. Ospiti: Xavier Jacobelli (Tuttosport), Francesco Oppini, Giovanni Crozza (attore), Antonio Paolino, Andrea Scalco (esperto diritto sportivo).

A Radio Bianconera, l'avvocato Andrea Scalco, esperto di diritto sportivo, ha spiegato il comunicato ufficiale diramato oggi dalla Juventus: "È una nota ufficiale che spiega di fatto le motivazioni che hanno portato alle dimissioni del Cda il 28 novembre - ha detto a Terzo Tempo -. E' un comunicato estremamente tecnico, dove la società per la prima volta entra nel merito delle accuse della Procura di Torino, esplicitando la sua linea difensiva. Rileva le difformità dell'accusa, da un lato la delibera della Consob che parrebbe sostenere alcune circostanze mentre la contestazione della Procura successiva risulta diversa. Il club tempo fa aveva dato mandato ai legali per adire contro la delibera della Consob. La Procura contesta che la scelta fatta dalla Juve al tempo fosse dolosa, oltre che consapevole, volta ad eludere la normativa ed avere benefici economici. Se così non fosse sarebbe una scelta fine a se stessa che non avrebbe rilevanza. Ma la Procura contesta proprio questo. Sembra che il procedimento sportivo possa essere riaperto per violazioni di codice di giustizia sportivo diverso dalle plusvalenze. Probabile che si possano aprire dei procedimenti per altre violazioni, ma bisogna vedere cosa uscirà dalle carte della Procura della Repubblica. Il caso è piuttosto eclatante, per questo è probabile che la FIGC voglia riaprire il caso, e il deferimento della Juventus è possibile".