TASTIERA VELENOSA - SARRI VEDE DEI RISCHI, MA ALLA FINE SORRIDE E CONFESSA LA “CAZZ..”

13.06.2020 15:40 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA - SARRI VEDE DEI RISCHI, MA ALLA FINE SORRIDE E CONFESSA LA “CAZZ..”

Maurizio Sarri è soddisfatto e forse lo sono anche i tifosi della Juventus che hanno guardato solo i primi trenta minuti di gara e poi magari sono usciti a cena o per un gelato, la Juventus ha fatto un gran inizio di gara, poi si è spenta la luce, forse è finita la batteria, magari acquistata in qualche store a basso costo a causa della crisi.

Una Juventus, quindi, convincente all'inizio e meno dopo, dove obiettivamente ha corso qualche rischio giocando contro un Milan in dieci uomini. 

Sarri sorpreso quindi:"Per quanto riguarda la squadra, sono rimasto molto sorpreso e molto soddisfatto per quello che abbiamo  fatto nei primi 30 minuti, abbiamo fatto circolare l apalla a grandissima velocità, avevamo un dominio sulla partita straordinario anche in parità numerica. Dopo siamo andati a poco a poco calando nei ritmi, calando nell'intensità mentale, però in questo momento le partite sono tutte piene di rischi. Nella prima mezz'ora la squadra ha fatto molto bene. Dopo abbiamo allentato i ritmi, abbiamo perso un po' di lucidità, siamo andati più in azione individuale, abbiamo giocato a due tocchi. L'aspetto più positivo è che nelle ultime partite la squadra non sta concedendo niente agli avversari".

Il mister contento anche del fatto che nessun giocatore si è fatto male e questa poteva essere una delle situazioni più pericolose.

Dopo la prima mezz'ora, chiaramente qualcosa è andato storto ed è venuta fuori tutta la lunga inattività: "Qualcosa si è rotto mesi fa. Sono giocatori che son stati 70 giorni sul divano. Farli tornare alla completa efficenza fisica e dell'intensità non è facile. E' stata una partita di fine luglio e non è una situazione di precampionato ma peggio. Nel precampionato i giocatori sono stati fermi 30 giorni di stop attivo mentre qui hanno fatto mesi di divano. Ci vorrà un po' di pazienza ma la premessa della prima mezzora è importante".

Non hanno inciso, invecem i cambi, con Maurizio Sarri che molto onestamente ha confessato: "Lì ho fatto una ca***ta. Con queste cinque sostituzioni mi son fatto prendere dall'entusiasmo e cambiare tre giocatori cambia l'equilibrio della squadra. E' un rischio che ci siamo presi. Forse le devo selezionare in più frazioni".

Insomma, anche l'allenatore deve ancora capire bene questo calcio post covid, con molte insidie e pochi punti fissi, se non il bell'inizio della formazione bianconera, che si spera possa ripetere a Roma l'approccio durando un pò di più.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve