TASTIERA VELENOSA - RONALDO, DA GESTIRE LA SUA RABBIA

26.09.2019 15:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA  - RONALDO, DA GESTIRE LA SUA RABBIA

Cristiano Ronaldo non è felice, ha passato una settimana agitata, dove ha dovuto sopportare la decisione dell'assegnazione del premio fifa al rivale Lione Messi. Una scelta molto discutibile, che siamo d'accordo con lui nel definire ingiusta. La Juventus non ha capito la scelta della Fifa e lo stesso vale per Cristiano Ronaldo, che è rimasto fermo all'ultimo messaggio su instagram che si concludeva con "dopo la notte viene sempre l'alba".

Messaggio criptico con il significato chiaro, dopo un brutto momento ci si risolleva. Ronaldo è abituato a superare le difficoltà, la sua vita ne è piena come raccontato a Good Morning Britain, in cui ha spiegato bene che la sua vita non è stata sempre agiata e che conosce bene il valore del denaro e che non va sprecato.

Non va sprecata, nemmeno la sua carriera ed il suo talento, che tutti sperano sia eterno, ma andando avanti nell'età va gestito, in quest'ottica si capisce lo stop di Brescia, propedeutico a sbollire la rabbia con la voglia di riprendersi nei prossimi appuntamenti importanti che ci saranno per la Juventus, a partire dalla gara con la Spal, che Ronaldo potrebbe giocare anche in parte, fino alle due successive sfide con il Bayer Leverkusen e soprattutto l'Inter del sei ottobre, una sfida che per tutti i tifosi bianconeri è cerchiata di rosso.

Ronaldo deve stare sereno, le occasioni per dimostrare di essere il migliore arriveranno, basti pensare che l'Inter affronterà mercoledì Messi, forse e domenica Ronaldo, se CR7 riuscisse ad essere decisivo nelle prossime partite, nessuno potrebbe negargli il pallone d'oro.

Il portoghese lo sa, questa settimana è stata carica di delusione, forse rabbia, sicuramente di grande voglia di dimostrare di essere il numero uno, dopo la notte sta arrivando l'alba, speriamo sia lunga, fino al 6 di ottobre.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve