SOTTOBOSCO - Troppe "balle" in giro sulla Juve. Perso lo Scudetto del mercato. Tonali "scartato", Pirlo ha un'altra idea. Due casi (forse 3) da risolvere. La discussa terza maglia. Juventus Women, c'è un problema

Andrea Bosco ha lavorato al “Guerin Sportivo“, alla “Gazzetta dello Sport“, al “Corriere d'Informazione”, ai Periodici Rizzoli, al “Giornale“, alla Rai e al Corriere della Sera.
31.08.2020 00:15 di Andrea Bosco   Vedi letture
SOTTOBOSCO - Troppe "balle" in giro sulla Juve. Perso lo Scudetto del mercato. Tonali "scartato", Pirlo ha un'altra idea. Due casi (forse 3) da risolvere. La discussa terza maglia. Juventus Women, c'è un problema

Nessuno sa  davvero quale Juventus sarà messa a disposizione di Andrea Pirlo. Nessuno sa quali siano le reali intenzioni della dirigenza e neppure quali siano state le richieste del Maestro. Quindi inviterei  quanti ogni giorno si spingono a disegnare scenari  ad essere più sobri. Troppe “balle“   al limite del surreale. Del resto l'acquisto del texano che ha giocato nel campionato tedesco dovrebbe consigliare maggiore prudenza a chi sostiene di “sapere“. Fino a quando l'affare non è risultato in dirittura nessuno aveva ipotizzato che la Juve fosse interessata al giocatore. Poi un poco alla volta i pezzi del puzzle sono andati a posto: le caratteristiche dinamiche e tecniche, la necessità della Juventus di espandersi su nuovi mercati. Quello Usa, in primis e al quale la Juve sta puntando. Prima con quella che è passata alla storia come la “maglia da fantino“ molto apprezzata negli States. 

Ora con un giocatore che aveva iniziato nel football.  Ci sono alcuni giocatori da congedare. Ingaggi da smussare,  "monte” da abbassare. La lotta è contro il tempo, perché dopodomani si ricomincia. E senza allenamenti. Ci sono gli impegni della Nazionale da onorare. Il calcio sta facendo di tutto non piegarsi al virus che è tornato a fare paura. Il prezzo da pagare è quello di una stagione che annuncia complicata. Per la Juventus e per tutti. Certo sembra che altre società stiano facendo i fuochi d'artificio: Il Napoli, l'Inter, un Milan tornato sulla bocca di tutti. La stessa Atalanta che ha preso un russo di talento e non sta svendendo i suoi pezzi migliori. In sordina per ora Lazio e Roma. Ma c'è ancora tempo.

La Juventus in fondo con Kulusevski e Arthur aveva già fatto mercato . Ma certamente, inutile, nasconderlo, una Juventus fuori dai giochi per Tonali è una Juventus che sembra diversa da quelle del passato. Questione economica? Anche. Ma non solo.  Forse per come pensa di giocare Pirlo, uno come Tonali non serve. Se come leggo, Pirlo si schiererà con un 3-4-3. E quindi in difesa (in attesa di De Ligt) Demiral, Bonucci e Chiellini. A centrocampo, immagino da destra a sinistra Cuadrado ( o Bernardeschi ), poi Bentancur con Arthur o Rabiot. A sinistra Alex Sandro o Bernardeschi. Davanti Dybala, un centravanti e Ronaldo. Con Kulusevki primo cambio di una punta o di un esterno. Va da sé che con questo modulo, il centravanti ideale sarebbe Dzeko. Più lui che Milik o Suarez, al netto del prezzo e della volontà della Roma e del giocatore ad assecondare la trattativa. A meno che Paratici non se ne esca con una mossa a sorpresa. Anche se francamente è difficile ipotizzare quale potrebbe essere. Cavani? Non pare. E purtroppo Haaland in questo momento non sembra da questa Juventus raggiungibile . 

Nonostante le smentite sembra viceversa a buon punto il ritorno a Torino di Kean. Poi ci vorrà pazienza e tanta determinazione per risolvere i casi Higuain, Khedira, probabilmente De Sciglio.

Per qualche giorno Bernardeschi non è stato “venduto“. E questa dal mio punto di vista è una buona cosa. In compenso il suo posto è stato preso da Ramsey. Al quale viceversa io concederei una nuova opportunità. Girano i nomi di Dest e Bellerin per la fascia destra. Sembra fuori portata Gosens per il quale l'Atalanta avrebbe rifiutato 35 milioni dalla Premier. In attesa di sistemazione Pellegrini (ma potrebbe restare) Perin e Romero. Direi di lasciar perdere quelli che parlano di “Messi alla Juve“. Al pari di quelli che “Pogba potrebbe tornare“ e di quelli che “Dybala verrà ceduto“ . La Juventus neppure in questa stagione vincerà lo “scudetto del mercato“. Di solito vince gli scudetti che contano. Quelli che fanno albo d'oro. Tre cose per chiudere. Non  mi chiamo Evaristo e non sono (neppure lontanamente) bravo come l'amico Beppe Viola, ma egualmente, scusi, presidente Agnelli se “insisto“ : Gravenberch. La seconda: viste giocare le women. Brave come sempre, ma in difesa non sembrano quelle delle scorse stagioni. Guarino dovrà provvedere a stringere i bulloni. Infine: la Juve ha definito la terza maglia “un capolavoro“. Certo anche quelli di Pollock, sono capolavori. Ma non gettatemi la croce addosso se, personalmente, continuo a preferire Caravaggio. Epoche diverse? Appunto .