L'IMBOSCATA - Elkann, Agnelli, Paratici, Pirlo, il nuovo allenatore e il mercato: alla Juventus è tempo di sciarade....

07.05.2021 00:55 di Andrea Bosco   vedi letture
L'IMBOSCATA  - Elkann, Agnelli, Paratici, Pirlo, il nuovo allenatore e il mercato: alla Juventus è tempo di sciarade....
© foto di Andrea Bosco

Una sciarada. Parola che deriva dal provenzale charrado. Che significa (anche)  “conversazione“. Un gioco di parole noto a chi si diletta di enigmistica. Ma “sciarada“ presenta un significato accessorio: quello di  situazione non chiara.  Alla Juventus è tempo di sciarade.  Tutto - amico mio - e il suo  contrario. Agnelli resta? Certissimo: resta. Ma Nasi? Forse domani. Ma occhio:  sull'uscio si sarebbe affacciata una signora di nome Ginevra. Chi la conosce, assicura abbia capacità fuori dal comune.  La visita di Elkann alla Continassa? Un sostegno:  nonostante il cugino ne abbia combinate più di Bertoldo. Ma ha anche  messo in bacheca nove scudetti di fila, oltre a qualche coppa nazionale. E ha incrementato il brand e il  fatturato.

Maddaiii: Elkann è andato a tirargli le orecchie. Le scelte bislacche di Andrea stanno friggendo Madama. Che ancora non sa se parteciperà alla Champions o all'Europa League. A nessuna - credimi - delle due: Ceferin vuole vendetta. La Juventus (assieme al Real, al Bercellona e al Milan ) la vuole fuori dagli zebedei per almeno due stagioni. Il Papa Uefa vuole che gli bacino l'anello e poi la pantofola : vuole l'abiura. L'Inter che  è propensa a farlo, sta “trattando“ per avere sanzioni lievi : alla cinese .

Sì ma Infantino ha spiegato che non esiste alcuna possibilità vengano comminate sanzioni. Perché sa benissimo che la Superlega si farà: nel giro di due – tre stagioni, ma si farà. Come fai ad esserne sicuro? Perché anche il Gattopardo che ora fa il pesce in barile,  “sapeva“: sono usciti i verbali della Lega relativi alla riunione dello scorso febbraio nei quali si comparava la Superlega alla Superchampions. Del resto come avrai letto la prossima Coppa Italia prevede solo squadre di serie A e serie B. Ora il problema del Gattopardo sarà quello di far ingoiare la riforma dei campionati, smerigliando il numero delle partecipanti.  Ma il calcio del “popolo“?  Ma la meritocrazia? Ma la fionda di Davide che abbatte Golia?  Gravina addolcirà la pillola ratificando i play off. Tradotto: più “crana” per tutti .  Sembra la Superlega: ma va?

Sciarada Juve. Se resta Agnelli può tornare Allegri. Ma se torna Allegri, inevitabilmente. Paratici passa alla cassa. E se invece dovesse arrivare Zidane? Resterebbe anche Paratici. Quindi Pirlo avviato alla ghigliottina anche in caso di quarto posto in campionato e magari di conquista della Coppa Italia?  Le “sferruzzatrici“ hanno già preso posto sotto al palco. Juve quindi modello Zamparini? Quattro diversi allenatori nelle ultime quattro stagioni? C'era una volta la Juve: c'era. Del mercato cosa mi dici?  Poco. Anche perché  mi viene da ridere. C'è gente che prospetta scambi surreali: scamorze in cambio di giocatori veri. Esperti che non desistono dal rifilare Icardi alla Juve. Ma hai visto che contro il City non ha toccato un pallone?  Se è per questo anche Kean non ha brillato.  Finisce che si terranno  Ronaldo e Dybala. E scusa: hai detto poco. Invece Donnarumma ? Sciarada: dipende da come finisce  Juventus- Milan e soprattutto da come finirà  il campionato. I refoli parlano di un Donnarumma in arrivo a parametro zero . Previa faraonica commissione a Raiola e mega contratto a Gigio.

Sarri è stato “bruciato“ da Mourinho: te lo aspettavi? No: come tutti, non sapevo.  Don Josè  però, sembra in parabola discendente. Ma è un grande attore oltre che un  abile comunicatore. Non è un portoghese da fado . Dopo Mestizia serviva alla Roma un Massimo Decimo Meridio capace di infiammare la plebe del Colosseo. L'astuto Mou che “non è un pirla“ ha già capito con quel “daje Roma“ come conquistare la torcida.