Juve-Sampdoria Primavera 1-0, le pagelle. Petrelli vuol dire gol, Moreno e Fagioli brillano

15.09.2018 15:15 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato a Vinovo
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juve-Sampdoria Primavera 1-0, le pagelle. Petrelli vuol dire gol, Moreno e Fagioli brillano

Loria 6.5: inoperoso per gran parte del match si guadagna la promozione piena con il grandissimo intervento al 76' su Stijepovic. Una parata che vale tre punti quanto il gol di Petrelli.

Bandeira 6: può essere disciplinato meglio, ma mostra che le basi su cui lavorare sono ottime. Corre senza sosta per tutti i 90 minuti, sovrapponendosi con una puntualità svizzera. Paga qualcosa nell'uno contro uno.

Capellini 6: soffre Stijepovic e gli concede qualcosa, ma riesce anche a mettergli i bastoni tra le ruote in più di un'occasione. Non perfetto, ma limita i danni (83' Tongya sv)

Serrao 6: ordinato, se la cava sempre, ma concede qualcosa soprattutto sui calci da fermo. Senza pagare mai dazio.

Anzolin 6: un po' come Bandeira dall'altra parte, meglio ad attaccare che a difendere. Dal suo piede parte il cross dell'azione del gol vittoria.

Nicolussi 6: aiuta dove serve, rinunciando anche a qualche scorribanda offensiva che sarebbe nelle sue corde (73' Makoun sv)

Morrone 5.5: bene nel primo tempo, quando prova a prendere per mano la squadra, cala nella ripresa sia in fase di impostazione che difensivamente (83' Leone sv)

Portanova 5.5: la corsa non manca mai e prova a rispondere alle richieste di Baldini, ma  non sempre è lucido nella gestione dei possessi.

Moreno 7: se ne parlava un gran bene e arrivava da Barcellona con un curriculum da paura. Non segna, ma le qualità sono spaventose. Corre per dieci, non perde un pallone e mette lo zampino sulla rete dell'1-0. Se il buongiorno si vede dal mattino, i bianconeri han portato a Torino un vero gioiello (73' Monzialo sv)

Petrelli 7: ormai il suo nome fa rima con gol. Inesattezza linguistica, ma a conti fatti verità insindacabile. Quando il pallone attraversa l'area di rigore lui è sempre dove deve essere, e risponde presente soprattutto sulla ribattuta di Hutvagner, depositando in porta il pallone dei tre punti.

Fagioli 7: Allegri poco prima dell'inizio della gara l'aveva lodato, lui ha fatto capire cosa intendesse il tecnico dicendo che vederlo giocare è un piacere. Lo è davvero e lui regala ottime giocate a Vinovo. Unendo alla qualità anche il sacrificio. (62' Francofonte 6: scende in campo quando la squadra comincia a sentire un po' la fatica, lui dà quello che serve in termini di corsa e filtro a centrocampo)

All. Baldini 6.5: l'unico rammarico forse è aver costruito relativamente poche occasioni rispetto alla sensazione trasmessa sul campo. La sua Juve sembra avere già un'identità e davanti ha talento da vendere. Buon inizio.

L'AVVERSARIO

Sampdoria (4-3-3): Doda 6, Veips 6, Farabegoli 5.5, Campeol 6; Canovi 6 (58' Benedetti 5.5), Peeters 6.5, Soomets 6 (82' Dos Santos sv); Yayi 5.5 (46' Prelec 6), Stijepovic 6.5, Bahlouli 5 (46' Maglie 6). All. Pavan.6