QUESTI NON SONO CASI!

12.01.2019 06:45 di Massimo Pavan Twitter:   articolo letto 14598 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
QUESTI NON SONO CASI!

Massimiliano Allegri vuole concentrazione, la partita con il Bologna non sarà per nulla semplice anche perchè si tratta del primo impegno dopo la pausa e prima partita dell'anno, insidie sempre vive, quindi.

NESSUNA DISTRAZIONE -  nessuna distrazione, quindi nessun pensiero che possa portare ad altri temi perchè in fondo alla Juventus interessa soprattutto scendere in campo e vincere.

Non chiedete, quindi a Massimiliano Allegri dei 'buu' razzisti". Il pensiero è molto semplice, molto simile a quanto abbiamo sempre detto, vale a dire che ci sono negli stadi capaci di andare a prendere chi si comporta male. Il problema evidenziato da Massimiliano Allegri è in Italia è che nessuno ha il coraggio di prendere decisioni importanti, perché sono impopolari. 

Prima la Coppa Italia e poi la Supercoppa ed anche su questo tema ci sono troppe parole che hanno pure messo in mezzo la Juventus, come sempre a torto, come se i bianconeri giocassero contro sè stessi. Allegri precisa: "È stato fatto un contratto da parte della Lega e noi dobbiamo andarci. Poi c'è un piccolo passo, con le donne che potranno venire allo stadio. Vediamo l'aspetto positivo. E tra l'altro credo che l'Italia abbia rapporti economici e politici con l'Arabia Saudita. A noi hanno detto di giocare lì e andiamo".

Insomma, sarebbe meglio evitare questioni, così come non andare a enfatizzare la questione Ronaldo, come fanno alcuni media che hanno l'obiettivo dichiarato, forse, di destabilizzare il portoghese, cosa un pò difficile a dire la verità. Anche su questo tema, Allegri è categorico: "E' una vicenda privata. Io parlo solo di calcio e rispondo su come ho visto Ronaldo E' sereno, sta bene, è tornato riposato come gli altri. Ora bisogna prepararsi al meglio per la seconda parte della stagione, la più importante. Noi dobbiamo giocare tutte le potenziali 36 partite, quindi è un altro campionato da giocare. Io vedo Cristiano sereno e tranquillo e mi baso su quello. Il resto non sta a me rispondere, sono vicende private".

Private, appunto, che non influiranno sulle sue prestazioni, come tutti questi finti casi non incideranno sulla Juventus che ha solo una cosa in mente, vincere e basta.

segui Massimo Pavan su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo Juventus