PIRLO E NON SOLO, CHE DELUSIONE!

04.05.2021 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
PIRLO E NON SOLO, CHE DELUSIONE!
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Andrea Pirlo ha ancora a disposizione cinque partite per tenersi la Juventus. Quattro di campionato e la finale di Coppa Italia, ma in ogni caso la parola delusione è quella più appropriata per definire la stagione dei bianconeri e quella dell'allenatore bianconero.

La delusione nasce dal fatto che la Juventus, alla fine del girone di andata, nonostante tutto, era totalmente in corsa su tutti i fronti, c'erano state difficoltà ma erano affrontabili e non dei muri insormontabili.

La delusione nasce dal fatto che la squadra non è andata incontro ad un miglioramento delle prestazioni, ma ad una linea retta, per non dire di peggioramento che ha portato a dei risultati altalenanti con prestazioni positive con alter negative. Le vittorie convincenti nel girone di ritorno sono state veramente poco, la Roma, la Lazio, il Napoli e poco altro, con altre gare, in cui si doveva obbligatoriamente vincere e magari anche convincere, in cui la squadra si è persa. La partita con il Benevento è l'emblema della negatività, ma non solo questa, anche le sfide con Fiorentina ed Udinese, arrivate con tutta la settimana a disposizione per preparare il match, due gare che la Juventus avrebbe dovuto giocare con ben altro spirito, determinazione e convinzione.

DELUSIONE PIRLO - non sappiamo se Pirlo diventerà un grande tecnico, oggi come oggi non lo è, non è riuscito e non riesce a trasmettere alla squadra cattiveria agonistica e troppe volte abbiamo assistito ad errori inconcepibili per una formazione che è in serie A, tanto per citarne due, dal fallo di Rabiot di mano a Firenze, alla difesa ferma mentre De Paul batteva la punizione ad Udine.

Non sappiamo se la colpa sia tutta di Pirlo, ma grande responsabilità è sua, a Firenze ha sbagliato schierando una difesa a tre mai vista, a Udine ha proposto un Bernardeschi da incubo, errore pesante.

La Juventus, poi lascia agli avversari sempre un tempo, almeno, perchè?

Insomma, questa Juventus quest'anno è una delusione, ovvio, ci sta un anno senza vincere, ma c'è differenza tra arrivare secondi lottando fino alla fine o arrivare quinti, sesti o settimi, con delle prestazioni negli ultimi mesi, francamente inaccettabili.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve