JUVE, PERCHÉ NON GIOCHI MAI COME IN QUEI MINUTI?

07.03.2021 00:15 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
JUVE, PERCHÉ NON GIOCHI MAI COME IN QUEI MINUTI?
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La domanda è lecita: "Juve, perché non giochi mai come nei dieci minuti della ripresa in cui hai messo ko la Lazio?". Contro i biancocelesti la Juventus è partita male con un errore individuale da matita rossa, ha rischiato di capitolare ma poi si è ripresa piano piano con una prestazione sicuramente in crescendo nel primo tempo e entusiasmante per un quindici minuti della ripresa, prima di tornare ad essere una Juventus di ordinaria amministrazione. 

Andrea Pirlo è partito male come la sua Juventus, ma piano piano sta recuperando e senza qualche punto perso per strada per colpa sua ma anche per cause esterne forse si giocherebbe il campionato. Ora è ancora presto per dire se la Juventus può lottare fino alla fine, siamo a due vittorie consecutive, ne servono altri cinque o sei prima di poter cambiare obiettivo realistico, oggi il secondo posto con i rossoneri che sono la squadra più vicina e raggiungibile anche alla luce di un momento che non sembra eccezionale. 

Il vero valore della vittoria con la Lazio è stato superare assenze e formazione inedita. Mancava Ronaldo, Bentancur, Dybala, Cuadrado a minutaggio ridotto come Morata, poi ancora assenti Bonucci, De Ligt e Chiellini, difesa totalmente inedita, con il solo Demiral con esperienza da centeale?

Insomma all'inizio la squadra sembrava un po' in stato confusionale, forse lo era, ma piano piano tutti sono entrati piano piano in sintonia con il gioco e le occasioni ci sono state, anche se qualcuna e' stata concessa. 

Difficile dire che succederà martedi, la speranza è che la Juventus non commetta ingenuità e che possa metterci la forza e determinazione giusta per passare il turno.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve