JUVE, E' ORA DEI TAGLI NETTI

20.05.2022 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
JUVE, E' ORA DEI TAGLI NETTI
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La Juventus lavora per i potenziali acquisti, ma allo stesso tempo è obbligata a ragionare anche per il taglio degli stipendi che stanno incidendo in maniera importante.

In quest'ottica la situazione dei calciatori in scadenza comincia ad essere analizzata in modo concreto con i tagli che cominciano ad essere sicuramente importanti.

DYBALA - il primo taglio è stato quello di Paulo Dybala che permetterà di risparmiare 7 milioni netti di ingaggio, più i vari bonus. Una perdita importante, che tuttavia permette di investire, allo stesso costo, se si prende un calciatore dall'estero, su un profilo fa 10 milioni, per questo in casa Juve si è pensato subito a Paul Pogba.

BERNARDESCHI - la notizia di ieri è il mancato rinnovo per Federico Bernardeschi. All'ex viola non verrà proposto il rinnovo del contratto, probabilmente troppo alta la distanza tra la proposta bianconera e la cifra che voleva il centrocampista. I bianconeri risparmieranno altri 4 milioni netti. In questo caso, la Juventus potrebbe proporre il contratto con l'aggiunta del risparmio fiscale ad Angel Di Maria.

RUGANI - difficile, che resti anche Daniele Rugani, con il risparmio che dovrebbe essere di 3 milioni di euro circa. Da capire chi potrà essere il sostituto, forse Acerbi, anche se le condizioni contrattuali dovrebbero essere molto più basse.

ARTHUR & RAMSEY -  in bilico anche il brasiliano Arthur ed ovviamente Aaron Ramsey, in questo caso il risparmio complessivo sarebbe di quasi 13 milioni di euro netti, da capire se ci saranno acquirenti per Arthur, mentre per Ramsey si punterà alla rescissione, situazione non semplice, ma non impossibile.

La Juventus pensa ad acquistare, ma allo stesso tempo anche a cedere giocatori e diminuire il monte ingaggi che potrebbe lasciare spazio a circa 40 milioni di euro di risparmio.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve