IL DYBALDO ALLA PROVA DEL TORO ED HA UN NUMERO IN MENTE

04.07.2020 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
IL DYBALDO ALLA PROVA DEL TORO ED HA UN NUMERO IN MENTE

La Juventus ha messo a posto la difesa, ma sta anche lavorando sull'attacco.  Due gol a Bologna, quattro con il Lecce, tre contro il Genoa, ma attualmente i bianconeri non sono il miglior attacco della Serie A, quello sarà impossibile vedendo l'Atalanta che ha segnato ben 23 reti in più dei bianconeri. Dopo gli orobici, la Lazio con 66 gol, l'Inter a 62  e la Juventus con 59, sorprende come i bianconeri siano solo quarti.

Se la difesa è stata ormai registrata, almeno così sembra ed è il migliore reparto del torneo, l'attacco, invece, sta ingranando dopo un inceppamento iniziale.

Nelle ultime sei partite, infatti, la Juventus ha segnato 15 gol, seconda solo all'Atalanta con 21 centri. Inter terza con 14 reti, di cui però 6 in un'unica partita, Lazio quarta con 13 reti. Per la Juventus, comunque un bel segnale di crescita, coinciso soprattutto con il rendimento del "Dybaldo", il mostro mitologico formato da Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala che ha cominciato a segnare in coppia con una certa regolarità.

Ronaldo ha inciso per il momento per il 41% dei gol dei bianconeri con 24 reti su 59, in casa con 16 reti su 35, pari al 46%. 

Più distante ma comunque in crescita Paulo Dybala, che nella Juventus non tira i rigori e questo in un certo senso lo penalizza, ma che nelle ultime partite è stato il giocatore più importante. Gol con l'Inter per chiudere il match, rete del due a zero a Bologna, rete in apertura al Lecce, rete in apertura al Genoa.

I due attaccanti sono molto carichi e non hanno intenzione di fermarsi, sia in Italia che eventualmente in Champions. Insomma, il mostro mitologico della serie A non ha paura della Lula, non ha paura di Ciro Immobile e dei mostri atalantini. Stasera altra tappa importante prima di alzare l'asticella con Milan ed Atalanta, partite che diranno molto di più in chiave scudetto, sul gap con Lazio e Inter. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve