E' UFFICIALE, E' LA SUA COPPA

22.10.2020 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
E' UFFICIALE, E' LA SUA COPPA

E' ufficiale, la Champions è casa sua, Alvaro Morata conferma di essere nato per quella coppa e di incidere tantissimo quando sente quella musichetta.

Lo ha detto nel dopo partita: "E'  bello rigiocare la Champions con questa maglia, sappiamo cosa significa per noi. Il calcio ogni anno ti dà una nuova possibilità, dobbiamo provarci fino alla fine. In questo club e in questa squadra tutti lottiamo per questo. Siamo solo all’inizio ma era fondamentale vincere oggi per cominciare bene".

Morata ha segnato trenta gol in bianconero ed in Champions ne ha segnati nove, in sole 21 partite, un gol ogni 152 minuti.

DA MADRID A BARCELLONA - dalla rete in finale, purtroppo inutile dell'uno a uno con il Barcellona, a quella al Real Madrid, segnata a Madrid che permise ai bianconeri di qualificarsi, dopo aver segnato anche all'andata.

NELLE GARE CHE CONTANO C'E'- Morata ha sempre mostrato in bianconero di esserci quando conta e questo si è visto soprattutto in Champions League dove è stato capace di dare sempre il meglio.

ORA SERVE CONTINUITA'- ora ad Alvaro Morata serve continuità di prestazione, dopo la rete in Campionato ed in Champions deve continuare a mantenere un alto standard anche con la presenza di Cristiano Ronaldo, questo è fondamentale dopo aver registrato i progressi attuali.

CHE ENTUSIASMO - parola d'ordine, in ogni caso è entusiasmo, come quello che ha mostrato Morata dal suo ritorno a Torino, un crescendo di prestazioni e di voglia di fare.

E CON RONALDO.... - da capire, poi, il feeling con Ronaldo, si pesteranno i piedi? Morata al centro dell'attacco si trova bene e viaggia quasi con due reti a partita, sarebbe stato così se a Crotone ci fosse stata più fortuna.

Al momento, Morata non ci pensa è l'attaccante più prolifico e spera di continuare la sua corsa anche domenica con il Verona.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve