E ADESSO LA JUVE SCENDE IN GUERRA, QUESTO COMUNICATO CI PIACE!!!!!

01.12.2022 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
E ADESSO LA JUVE SCENDE IN GUERRA, QUESTO COMUNICATO CI PIACE!!!!!
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La Juventus scende in guerra e lo fa nel miglior modo possibile con un comunicato molto chiaro, molto diretto, molto preciso che fa capire, subito che la Juventus vuole ed intende farsi rispettare.

Importante far sapere che: "Il trattamento contabile adottato nei bilanci contestati rientra tra quelli consentiti dagli applicabili principi contabili".

Fondamentale far notare come "le contestazioni della Procura non paiono fondate e non paiono, peraltro, né quanto a presupposti, né quanto a conclusioni, allineate con i rilievi contenuti nella delibera Consob del 19 ottobre 2022; infatti, la Procura afferma l’artificialità di plusvalenze e la fittizietà delle rinunce stipendi, mentre Consob contesta un valore considerevolmente minore di plusvalenze, peraltro senza menzione di falso in bilancio, e non contesta l’efficacia giuridica delle rinunce stipendi, né, con specifico riguardo alla c.d. “manovra stipendi” 2020/2021, la natura giuridicamente non-vincolante, delle c.d. scritture integrative in corso di negoziazione nell’aprile/maggio 2021;".

Questo fa capire come la consob abbia fatto notare una cosa e la procura che evidentemente non ha tutte le capacità informative della Consob, un'altra.

La società spiega che  "la correzione dei bilanci (i.e. restatement), con il limitato profilo delle c.d. “manovre” stipendi 2020 e 2021 è stata decisa in via di adozione di una prospettiva di accentuata ed estrema prudenza e ha effetti contabili ritenuti, anche con l’ausilio di esperti indipendenti , di ordine non rilevante, in particolar modo sul patrimonio netto della Società al 30 giugno 2022;".

Importantissima questa rilevazione che sottolinea come non si accerti o accetti nulla ma che ci si muova in ottica prudenziale.

Juventus confida, infine, che, proprio in ragione della ritenuta assenza di qualsivoglia alterazione dei bilanci contestati, le conclusioni delle autorità sportive (che già si sono espresse, con riguardo al tema plusvalenze, in senso favorevole a Juventus) non cambieranno: in assenza di alcuna alterazione contabile, ogni sanzione sportiva risulterebbe del tutto infondata.

Questa ultima parte sottolinea come oggi "ogni sanzione sportiva risulterebbe del tutto infondata.". Questo intende far capire da subito che la Juventus non ha la benchè minima intenzione di accettare una sanzione anche minima.

Il grido di battaglia di sente poi nell'ultima frase: "Nella convinzione di aver operato sempre correttamente, Juventus FC intende far valere le proprie ragioni e difendere i propri interessi, societari, economici e sportivi, in tutte le sedi.".

Uno spirito molto diverso da quello del 2006, elmette e fucile in spalla, pronti alla battaglia, come sempre contro tutto e tutti, fino alla fine!

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve