DOUGLAS, QUANTO CI COSTA! LA SVOLTA...

27.05.2020 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DOUGLAS, QUANTO CI COSTA! LA SVOLTA...

Douglas Costa è uno dei grandi punti interrogativi della Juventus degli ultimi due anni. Dopo una prima stagione assolutamente importante con un finale di annata ed un mondiale non negativo, è arrivato un momento sicuramente non buono, con la scorsa stagione in cui Massimiliano Allegri si era scordato che fisionomia avesse il calciatore e questa che è stata fino ad oggi sufficiente, ma per passare al buono ne corre di acqua sotto i ponti.

Lo stesso calciatore si è espresso sui problemi avuti fino ad ora: "Posso ancora giocare?’ Perché scendo in campo e mi faccio male di nuovo. Poi quando guardo la Tv capisco che questa è la mia passione e che posso giocare ancora ad alto livello. Scherzo con Alex Sandro che ho più risonanze che presenze. Quando devo farne un'altra... questi strani rumori. E' qualcosa di davvero pazzesco. La gente dice che Douglas ha il potenziale per essere uno dei migliori al mondo, ma gli infortuni lo frenano. Questa cosa mi dà fastidio. Ho il potenziale per essere un calciatore top, ma per colpa mia o no non posso essere nella migliore forma. Questa cosa è molto fastidiosa, Ogni volta che mi faccio male mi chiedo: 'Cosa ho fatto di sbagliato?. Mi chiedo perché non riesco a giocare con continuità. E' una cosa che mi fa male. Quindi ho chiesto ogni tipo di aiuto. Non so se hai sentito parlare del mental coach. Non è uno psicologo, ma che ti mostra come fatti dell'infanzia possano ancora condizionarti oggi".

Al brasiliano possono anche dare fastidio le voci che dicono che le sue potenzialità siano frenate dagli infortuni, ma purtroppo si tratta della nuda e cruda verità. Lo abbiamo visto spesso, troppo fuori dal campo, a volte protagonista anche di comportamenti poco ortodossi, troppe cose per poter valutare positivamente questo calciatore.

Quest'anno 18 presenze e solo 679 minuti giocati, lo scorso anno, 25 presenze e 969 minuti giocati e l'anno prima 47 presenze e 2912 minuti giocati. Siamo passati, quindi, da una prima stagione molto buona ad una seconda negativa ed una terza dal giudizio sospeso che può diventare sufficiente se supererà almeno i 1000 minuti.

I bianconeri devono decidere che fare, tenerlo a pieno servizio o venderlo, considerando che il risparmio di 6 milioni netti di ingaggio annuo, quasi 12 lordi sarebbero un grosso respiro di sollievo per il bilancio.

La conferma dipenderà da come terminerà l'annata, la speranza è che lo faccia in modo quanto meno discreto.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve