CURA DI DIFESA, I PROFESSORI SCENDONO IN CAMPO

10.07.2021 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
CURA DI DIFESA, I PROFESSORI SCENDONO IN CAMPO
TuttoJuve.com
© foto di Uefa/Image Sport

Se la Juventus vuole tornare a vincere in Italia, dovrà migliorare la fase difensiva e dovrà tornare ad essere la miglior difesa. Un lavoro che Allegri dovrà fare in modo continuo ed assiduo, andando a sfruttare i giocatori a disposizione, da Matthijs De Ligt, a Leonardo Bonucci, passando per il rinnovo di Giorgio Chiellini e la posizione legata a Merih Demiral.

La carica, passerà, comunque dai due professori di Harvard della difesa, quella coppia formata da Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini che sta insegnando calcio e che domani si gioca tantissimo in una finale che ha il sapore di impresa, per un'eventuale vittoria, ma anche di giusto coronamento di una carriera a cui mancherebbe solo una Champions, quelle competizioni volate via per sfortuna.

Bonucci suona la carica in Nazionale da leader, proprio come farà anche con la Juventus: "La possibile vittoria di domenica è importante per il movimento del calcio italiano, per ogni giocatore, per la Federazione, per tutto quello che andrebbe a portare la vittoria dopo anni difficili e in questo periodo. Sarebbe una grande iniezione di fiducia per gli italiani".

In ogni caso, il suo ruolo e le sue capacità ormai sono qualcosa che trova tanti elogi: "I complimenti di Mourinho hanno fatto piacere, fanno pensare a quanto di buono hai fatto in carriera. Sono scritti, nessuno li tocca, ogni partita devi dimostrare di essere forti, squadra. L'Inghiltera ha una difesa super, l'ho già detto durante la fase di qualificazione. Ora si gioca la finale con noi, hanno subito poco. Dietro hanno Maguire e Stones che hanno fatto grandi United e City: servirà attenzione come difesa e molta astuzia per segnargli".

Un Bonucci che ama il gruppo e lo dimostrano le parole su Morata, compagno bianconero: "Ero dispiaciuto di non vederlo in campo. In certe gare le persone a cui vuoi bene le vuoi in campo ma è stata una mossa importante di Luis Enrique che ci ha messi in difficoltà. Poi ha fatto il suo, fare gol. I rigori poi li sbaglia solo chi li tira. Ha sempre dimostrato personalità e forza per superare tutto: ci siamo parlati a fine gara, non vedo l'ora di riabbracciarlo a Torino".

Insomma, poche parole che dimostrano le capacità di Bonucci, domenica lui e Chiellini saranno fondamentali e dovranno dare qualcosa in più. Fondamentali domenica ma anche da agosto in poi per riconquistare il campionato, l'obiettivo della Juventus di Allegri dopo un anno buio, coppe Nazionali a parte.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve