CHE DYBALA?

24.10.2020 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
CHE DYBALA?

Dybala si, Dybala no, dibattito di giornata sull'utilizzo o meno della Joya dall'ìnizio nella sfida che ci sarà contro l'Hellas Verona, una partita che non sarà per nulla semplice, vista la capacità delle formazioni di Juric di creare spesso e volentieri dei grattacapi alle formazioni avversarie, grazie ad una difesa solida e compatta.

La Joya si inserisce perfettamente nelle diverse opzioni a disposizione di mister Pirlo per la gara contro gli scaligeri, che non comprendono una varietà ampia di soluzioni, vista la squalifica di Federico Chiesa. 

Si punterà sull'ottima condizione di Alvaro Morata, aggiungendo, poi o la fantasia di Dybala o la sfrontatezza di Kulusevski, con Aaron Ramsey, probabilmente confermato a supporto dopo le ultime ottime prestazioni.

Il recupero di Paulo Dybala con una condizione accettabile è fondamentale per affrontare con serenità questa serie di partite ravvicinate dove, probabilmente, ci sarà bisogno di tutti e dove la fantasia della Joya, oltre alla sua capacità realizzativa diventa un elemento fondamentale.

CONDIZIONE FISICA - il grande punto interrogativo legato a Paulo Dybala è la condizione fisica che non è ancora quella migliore. In Ucraina la squadra non ha fatto male ma Dybala quando è entrato non ha sicuramente brillato, andando, in parte, se non totalmente a giustificare il mancato utilizzo durante la partita di Crotone dove la sua fantasia sarebbe stata molto utile, per non dire altro, se almeno ci fosse stata una condizione tale da permettere al numero dieci di fare le due fasi, anche quella di copertura, visto che la Juventus era rimasta in dieci.

A Dybala servono minuti domenica, mercoledì arriva il Barcellona e l'ex Palermo farebbe di tutto per giocare e ricordando il precedente di qualche anno fa, non sarebbe proprio una brutta idea.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve