CHAMPIONS, MONTAGNA CHE SI ALZA, ESEMPIO DORTMUND E MONACO, MA NULLA E’ IMPOSSIBILE

 di Massimo Pavan Twitter:   articolo letto 15869 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
CHAMPIONS, MONTAGNA CHE SI ALZA, ESEMPIO DORTMUND E MONACO, MA NULLA E’ IMPOSSIBILE

Nel calcio nulla è impossibile e non sarà impossibile espugnare Londra, questa la nostra opinione in vista del ritorno in casa del Tottenham. È innegabile che la Juventus abbia sprecato una grossa occasione perché quando vinci in casa due a zero e finisce due a due vai a casa con il magone e con la sensazione che si poteva fare di più. Episodi? Sì certo dal tre a zero fallito da Higuain in contropiede al rigore fallito sulla sirena del primo tempo che poteva portare al tre ad uno. Episodi come la paratona di Buffon su Iniesta lo scorso anno, con Kane che quest’anno dribbla la leggenda e segna. Sfortuna, caso, coincidenza o semplicemente episodi. 

NULLA È PERDUTO - nulla è perduto, la Juventus sa benissimo come si vince fiori casa e pure come si segnano due gol, lo ha fatto due anni fa con il Bayern a Monaco sfiorando l’impresa infrantasi ai supplementari e lo ha fatto anche dopo aver vinto due ad uno in casa con il Dortmund, battendo proprio in Germania due a zero quel Borussia che era forte forte. Insomma, il Tottenham in casa darà filo da torcere ma la Juventus non sarà e non è da meno, si parte con la necessità di segnare un gol, il Tottenham non si sa difendere benissimo, questo il vantaggio, un gol a Londra lo puoi fare, toccherà segnare e fare la perfetta dietro, si può fare? Si, ma ne parleremo tra ventidue giorni.

@pavanmassimo clicca sulla foto e segui Massimo su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo zebrato