CESSIONI INEVITABILI, LA DOMANDA E' CHI...

23.07.2019 06:40 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
CESSIONI INEVITABILI, LA DOMANDA E' CHI...

La Juventus deve cedere, questa non è un'opzione, ma quasi un obbligo, i bianconeri hanno ora una rosa molto ampia che devono obbligatoriamente sfoltire tagliando qualcuno per non alzare troppo il monte ingaggio che con De Ligt, Rabiot e Ramsey è chiaramente salito oltre il livello di guardia. A Torino, quindi si è acceso il campanello rosso delle cessioni e Fabio Paratici si sta muovendo in tal senso.

Da Sami Khedira fino a Blaise Matuidi, ma non solo loro, sono tutti sulla lista dei possibili giocatori in partenza con una situazione alquanto complessa con la dirigenza bianconera che deve rientrare degli investimenti per eventualmente pianificarne altri.

Sul tedesco si punta alla rescissione, sul francese dipende le offerte che arriveranno prossimamente. Ma non ci ferma qui, Perin sembra ormai aver chiuso la porta al Benfica, ma attenti al Monaco ed al Porto.

Sugli attaccanti, grande confusione, Higuain, verso Roma, ma attenti ad una permanenza se spalmerà l'ingaggio in più stagioni, Mandzukic potrebbe salutare la Juventus per il Dortmund o la Premier, con, l'Everton in prima fila, sempre se non parte Higuain, mentre per Moise Kean bisogna capire che offerte possono arrivare e con quale plusvalenza la Juventus si può confrontare. Sembra difficile la cessione di Dybala, ma se arrivasse un'offerta folle, qualcuno potrebbe anche rifletterci.

Detto questo, attenzione alla pista Cancelo che attende sempre le proposte di Barcellona, Bayern Monaco e City.

Infine, Demiral, lasciato per ultimo perchè il Milan, si sta muovendo per lui, in questo caso il rischio è lasciare la difesa scoperta di un elemento.

Una scelta difficile in casa Juve, ma che potrebbe essere obbligata, i bianconeri devono rientrare della spesa fatta, sicuramente qualche cessione è inevitabile, la domanda è chi...

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve