ALLEGRI FIN TROPPO EDUCATO A RISPONDERE A QUELLA DOMANDA, MA SUI DETTAGLI...

21.11.2021 07:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLEGRI FIN TROPPO EDUCATO A RISPONDERE A QUELLA DOMANDA, MA SUI DETTAGLI...
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Massimiliano Allegri è soddisfatto dopo la vittoria di Roma, la squadra è stata brava, ma ci vuole prudenza. Pensare che basti una bella vittoria per rimettere le cose a posto sarebbe folle, la classifica parla da sola, bisogna solo vincere d'ora in avanti.

Il tecnico comunue è soddisfatto: "Siamo stati bravi, loro hanno un palleggio che porta a snervarti. Non dobbiamo pensare che ora tutto va bene. Dobbiamo continuare a lavorare e migliorare. Direi che la squadra ha fatto una bella partita, non eravamo distratti, però abbiamo avuto troppe occasioni per poter fare gol e non le abbiamo sfruttate. Le caratteristiche dei giocatori comunque sono quelle, hanno grandi potenzialità, sono molto bravi nell'arrivare vicino all'area, ma dopo nella scelta decisiva siamo un pochino frettolosi e su quello bisogna migliorare. Poi ci sono state delle situazioni a due minuti dalla fine... abbiamo uno per terra che è moribondo, teniamo la palla e facciamo il colpo di tacco; Kulusevski deve andare sulla bandierina, invece tenta un dribbling. Comunque le partite fino alla fine le devi giocare, devi stare attento, perchè se prendi gol... a parte che prendere gol non è bello, ma poi un minuto dopo ti mettono la palla in area e succede un casino. Quindi questo non deve accadere, però questo fa parte della crescita, dell'esperienza e della gestione della partita. Abbiamo rischiato 3-4 contropiedi, ma la squadra ha fatto una bella partita. Non abbiamo subito gol, abbiamo vinto per la prima volta con due gol di scarto, quindi abbiamo messo tre punti in classifica. Abbiamo fatto un passettino. Noi dobbiamo viaggiare con un passettino alla volta, non dobbiamo pensare di fare un passo lungo. Un passettino alla volta perchè la squadra ha bisogno di crescere, ha bisogno di capire i momenti della partita. Negli ultimi 5 minuti avevamo una palla con uno in terra, sono ripartiti, in un'altra bisognava andare sulla bandierina, su queste robe che sembrano banalità alla fine poi lasci punti per strada".

Fin troppo educato, il tecnico a rispondere ad una domanda avventata sul fatto che la Juventus sia tornata in corsa per il campionato:"L'ho appena detto, il nostro obiettivo è vincere una partita alla volta", la risposta. Infatti non basta una bella partita per ambire a grandi traguardi, ne servono tante di fila.

Una Juventus che ha rispettato l'avversario e che vuole risalire la china con umiltà: "Una grande squadra per vincere deve avere grande rispetto degli avversari, qualunque tipo di partita sia, e quest'anno noi abbiamo lasciato tanti punti con le medio-piccole forse perchè non abbiamo messo quell'attenzione e quel rispetto che abbiamo messo nelle grandi partite".

Indicazioni chiare di Allegri che evidenziano come la strada sia giusta, ma ancora molto lunga, i distacchi sono importanti e gli obiettivi, anche meno importanti, per essere raggiunti necessitano di continuità, attenzione e cattiveria, che a Roma in parte abbiamo visto e che bisogna rivedere più spesso.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve