LETTERA DELLA TIFOSA Marta: "Grazie Claudio"

11.09.2018 14:25 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 3180 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
LETTERA DELLA TIFOSA Marta: "Grazie Claudio"

Per me, che sono una tifosa di 25 anni, significa veder andare via l'ennesimo giocatore con cui sono cresciuta.

Qualche anno fa è stata la prima volta in cui mi sono trovata a piangere davanti al televisore. Del Piero faceva i suoi giri di campo commuovendo milioni di persone, e io ho pensato che una parte del mio amore per questa squadra era stato anche merito suo: dalla standing ovation dal Bernabeu, che ben ricordavo, a episodi che ho dovuto rivedere su youtube perché ero troppo piccola per ricordarli.

Incasso l'addio, prima o poi sarebbe arrivato -penso-, e spero in un ritorno. Prima volta.

Limitandomi all'anno in corso, saluto Buffon. Ammetto di non avere pianto come nel caso precedente, per quanto fossi dispiaciuta. In fondo, Gigi aveva detto di smettere e invece lo si ritrovava in forza al PSG; come ogni essere umano (juventino, per giunta) mi sono risentita, almeno un pochino.

Grazie di tutto e spero di non incontrare il PSG in Champions come avversario. Seconda volta.

La terza volta, non riesco a perdonarla. Almeno non ora, quando la notizia della "rescissione consensuale" del contratto di Marchisio è ancora fresca. Il suo percorso in bianconero ha la durata della mia vita: un quarto di secolo non mi pare proprio poco. Al di là dei meriti dimostrati negli anni; al di là dell'avere accettato una stagione in panchina, complice anche l'infortunio; al di là del fatto che - insieme a Chiellini - era forse l'ultima bandiera rimasta; al di là del fatto che è tornato anche Bonucci, alla faccia delle ire funeste degli scorsi mesi; alla notizia resto di stucco: non avrei creduto che Marchisio non finisse la sua carriera alla Juventus.

Grazie di tutto, Claudio

Marta