L'"INTRUSO" - CRISTIANO FUGGE, SARRI SPEGNE IL FUOCO

11.11.2019 16:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
L'"INTRUSO" - CRISTIANO FUGGE, SARRI SPEGNE IL FUOCO

Cristiano Ronaldo per la prima volta da quando è alla Juventus ha dovuto subire delle sostituzioni. Era successo a Mosca mercoledì e la Juventus ha ottenuto alla fine intre punti e si è ripetuto anche con il Milan con addirittura 40 minuti circa senza Cr7.

Molto coraggioso Maurizio Sarri a richiamarlo in panchina nel momento difficoltà, scelta coraggiosa perché in caso di mancata vittoria si sarebbe aperti un processo. Per Cristiano un momento non semplice ed una reazione un poco esagerata con fuga negli spogliatoi dopo il cambio e dopo la doccia la partenza per la propria casa con 3 minuti di anticipo rispetto alla fine del match.

SPIEGAZIONE SARRI - Maurizio Sarri ha subito chiuso la polemica: “Cristiano negli ultimi 20-25 giorni non reisce ad allenarsi con continuità con questo problemino, quindi ho preventivato già da stamani che saremmo dovuti andare a un part-time per tutti e due i giocatori. Douglas è in crescita, non ha ancora ritrovato il top della condizione e nel finale di partita può fare la differenza. Visto l'andamento della partita ho scelto di spararli nell'ultima mezz'ora tutti e due. Ronaldo non ricordo quando ha preso il colpo in allenamento, ma o il giorno dopo Lecce o due giorni dopo. Da allora, al di là del dolore al ginocchio, ha problemi di appoggi e se sforza vengono fuori problemi collaterali. La problematica ora non è solo la partita, ma trovare continuità di allenamenti. La deicisone di farli giocare part-time era perché tutti e due non erano in condizioni perfette.

La condizione ma anche la reazione post sostituzione fanno discutere: “non sono entrato nello spogliatoio dei ragazzi. Ronaldo bisogna ringraziarlo perché si è messo a disposizione, tanti nellea sua condizione avrebbero fatto un passo indietro. Se lui si arrabbia per un cambio dopo quello che ha vinto a me fa piacere perché vuol dire che è coinvolto e vuole dare la mano a tutti i costi. Quando un giocatore esce e ha un po' di giramento mi piace, non mi piacerebbe uno che esce e sembra non interessargli. Poi se consideri lo sforzo per esserci.... Io, la società, i compagni dobbiamo ringraziarlo perché tanti giocatori non avrebbero giocato”.

Insomma il caso non esiste, sicuramente Ronaldo poteva fare diversamente, i tifosi lo aspettano e sperano possa essere decisivo nella difficile sfida di Bergamo. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve   

Db Torino 10/11/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Cristiano Ronaldo
Db Torino 10/11/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Cristiano Ronaldo © foto di Daniele Buffa/Image Sport