Vecino: "Juve ha dimostrato regolarità. E' riferimento per competere per scudetto"

23.04.2019 16:00 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Vecino: "Juve ha dimostrato regolarità. E' riferimento per competere per scudetto"

Matias Vecino, centrocampista dell'Inter, ha parlato ai microfoni di Sky Sport in vista del Derby d'Italia.

"Abbiamo la possibilità di chiudere il discorso Champions, anche perché le altre avranno scontri difficili in questo turno. Sarà una bella opportunità, è una partita sentita dall'ambiente, sarebbe importante regalare una bella giornata ai tifosi. La Juve ha dimostrato più regolarità, deve essere un riferimento non solo per noi: dobbiamo provare ad avvicinarci al loro livello e competere per lo scudetto. Possiamo pensare di lottare per il titolo, ma conta il campo e dobbiamo dimostrare di essere all'altezza. Dobbiamo lavorare, il prossimo anno torneremo a lottare per lo scudetto: è un obiettivo del club, ma dirlo ora non ha senso". 

Il bilancio stagionale.
"Come squadra siamo cresciuti, forse ci manca un po' di continuità che è quello che fa la differenza, perché guardando indietro potevamo avere qualche punto in più. Nelle grandi partite ci siamo sempre stati, abbiamo sempre fatto buoni risultati. A volte invece nelle partite che apparentemente sembravano più scontate abbiamo fatto più fatica, che è una cosa che dobbiamo migliorare. Lautaro si è sempre fatto trovare sempre pronto, tutte le grandi squadre hanno due o tre attaccanti forti e li abbiamo anche noi. Ognuno ha sfruttato il suo momento, la cosa importante è che la squadra possa raggiungere i suoi obiettivi indipendentemente da chi ci sia in campo".

La stagione di Vecino.
"Parlando di numeri questa è la stagione in cui ho segnato di più e non è finita quindi voglio fare ancora meglio. Per quello che riguarda i gol sono uno intuitivo, a volte me lo sento, a volte vado spesso in area perché vedo che c'è la possibilità di essere pericolosi, però dipende dal momento della partita, a volte ci sono momenti in cui devo tenere più la posizione e si deve ragionare diversamente, quindi faccio un altro tipo di lavoro".

Vecino ha due obiettivi da qui a luglio.
"Ho tante cose che voglio realizzare ma non guardo troppo lontano, nel calcio bisogna pensare sempre alla prossima partita, quindi prima voglio chiudere il discorso Champions con l'Inter che è l'obiettivo principale che abbiamo e poi ho ancora la Copa America da giocare con l'Uruguay, sarebbe importantissimo riuscire a vincere il titolo. Speriamo di chiudere questi due obiettivi".