QUI ROMA - Fonseca: "Dzeko è motivato e giocherà. Juve è più dinamica. Ecco l'undici..."

26.09.2020 14:45 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
QUI ROMA - Fonseca: "Dzeko è motivato e giocherà. Juve è più dinamica. Ecco l'undici..."

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa. Ecco quanto raccolto da Voce Giallorossa. 

In questi giorni ha parlato con Dzeko, lo vede motivato?
“Sì ho parlato con lui diverse volte, è motivato, si è allenato bene e giocherà domani”.

Kumbulla giocherà? Confermata la difesa a 3?
“Se non cambia niente giocheranno Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon, Veretout, Pellegrini, Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko”.

Dzeko si è rifiutato di entrare a fine partita col Verona?
“Non è vero”.

Mkhitaryan può essere il vice Dzeko?
“Mi è piaciuto come falso nueve, ma con Dzeko non ha senso usarlo lì. Se abbiamo bisogno sì, ma il nostro attaccate è Dzeko”.

L’anno scorso era un anno zero, oggi?
“Stiamo meglio. Se paragoniamo la prima partita dell’anno scorso con la prima di questo campionato la squadra è migliorato, questo è importante”.

Quanti giocatori mancano alla Roma?
“Sono focalizzato sulla partita di domani, non penso al mercato”.

Cosa è cambiato su Smalling? Sono arrivate notizie discordanti. A che punto è la trattativa?
“A 24 ore dalla partita sono focalizzato solo quella, una partita difficile, abbiamo lavorato molto sulla partita, ho fiducia sui giocatori che giocheranno domani”.

Ha parlato con Friedkin? Qual è l’obiettivo per questa stagione?
“Dal primo giorno in cui sono arrivati parliamo sempre. Stiamo lavorando per fare una squadra più forte, l’obiettivo è fare meglio della scorsa stagione”.

Come stanno Bruno Peres e Karsdorp?
“Bruno ha iniziato ad allenarsi da una settimana, Karsdorp ieri ha fatto lavoro individuale ma non è pronto”.

Può essere una chiave attaccare la Juventus alta?
“Non vogliamo modificare la nostra identità, dobbiamo essere equilibrati, la Juve è forte. Quando abbiamo possibilità di pressare alto lo faremo, ma se loro escono dobbiamo essere più compatti”.

Cosa cambia con Pellegrini a centrocampo?
“Possiamo uscire più veloci per l’attacco”.

Cosa è cambiato nella Juventus?
“La Juve ha un allenatore giovane, ho visto la partita con la Samp. Sono una squadra più dinamica, mi è piaciuta la pressione forte, soprattutto sulle fasce”.