QUI CROTONE - Ursino a RMC Sport: "Faremo di tutto per rendere la vita difficile alla Juventus"

16.04.2018 21:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 5355 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
QUI CROTONE - Ursino a RMC Sport: "Faremo di tutto per rendere la vita difficile alla Juventus"

Giuseppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, a RMC Sport Live Showha parlato della stagione della squadra di Zenga e della gara contro la Juventus di mercoledì sera: “Sappiamo che sarà una partita difficilissima contro la Juve ma noi abbiamo bisogno di punti e faremo di tutto per rendere la vita difficile alla Juve. Per me la Juventus è la miglior squadra anche a livello europeo. I bianconeri meritavano il passaggio del turno in Champions League. Noi speriamo in un risultato positivo perché ogni punto è vitale per il Crotone".

C'è rammarico per aver fallito sino ad ora gli scontri diretti?
"Esattamente. Dopo un tragitto molto positivo abbiamo buttato via dei punti a Benevento e anche con la Spal abbiamo sprecato troppo. Due partite che potevano essere due match point per il Crotone. Noi ce la metteremo tutta per salvarci e sono molto fiducioso. Ce la giocheremo, ma siamo abituati a soffrire".

L'anno scorso avete fatto una grande rincorsa sull'Empoli. E' la stessa situazione in questa stagione?
"No perché l'anno scorso facevamo la corsa solo sull'Empoli mentre questa volta siamo in quattro o cinque squadre a giocarsi la Serie A. Si deciderà tutto nell'ultima giornata".

Falcinelli alla Fiorentina sta trovando poco spazio. Che idea ti sei fatto?
"E' un giocatore molto importante, ma è un giocatore che deve giocare con continuità altrimenti non hanno quella determinazione che possono avere da titolari. A Crotone Falcinelli ha fatto un grandissimo campionato perché non è mai stato in discussione. Io gliel'ho sempre detto, deve andare in squadre che lo fanno giocare mentre alla Fiorentina ha trovato una situazione già costruita in cui è difficile inserirsi".

Si può già dare un giudizio sull'operato di Zenga sulla panchina del Crotone? Cosa ha portato in più?
"Quando Nicola ha dato le dimissioni subito abbiamo individuato in Zenga l'allenatore giusto. Walter ha grande entusiasmo e per me è un ottimo allenatore. Abbiamo cambiato gioco e la squadra ha risposto da subito nella maniera giusta. Il Crotone è una squadra che gioca bene, abbiamo sbagliato solo un paio di partite".

Il Napoli può ancora ribaltare la situazione in campionato?
"La squadra di Sarri ha fatto uno sforzo sovrannaturale per fare questo campionato e anche a Milano ho visto un Napoli affaticato. Purtroppo per loro hanno trovato sulla strada per lo scudetto una Juventus che non sbaglia mai un colpo. La Juve è avvantaggiata anche perché è una squadra che non ti dà scampo".

Sette squadre che lottano per non retrocedere con outsider come Chievo e Sassuolo. La loro poca esperienza in queste situazioni può essere rilevante?
"Credo di sì. Le ultime quattro partite saranno determinate perché ci sono squadre che non sono abituate a lottare per non retrocedere anche se hanno rose molto importanti".