Juve U23-Renate 2-1, le pagelle. Olivieri famelico, Lanini decisivo. Pecchia cambia il match

20.10.2019 19:30 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato ad Alessandria
Juve U23-Renate 2-1, le pagelle. Olivieri famelico, Lanini decisivo. Pecchia cambia il match

Nocchi 6.5: decisivo a più riprese. Subito il gol, ne evita due praticamente fatti, vestendo anche il ruolo di guida per tutta la squadra. Lo si sente spesso dare indicazioni dalle retrovie.

Rosa 6: combattivo e attento, lotta finché ne ha.

Alcibiade 6.5: sposta due palloni dalla disponibilità avversaria evitando, di fatto, due gol sicuri. Leader anche a parole e nei gesti.

Coccolo 6: concentrato, conferma la buona intesa con il collega di reparto.

Beruatto 6: sale bene quando serve, senza farsi trovare fuori posizione in difesa.

Muratore 6: combattivo, qualche volta anche troppo. Mette sul terreno inzuppato d'acqua del Moccagatta tanta quantità (59' Rafia 6.5: rispetto ad altre volte, quando ha faticato a trovare posizione e senso delle giocate, appare subito con le idee chiare. Poi, con una magia, avvia l'azione del gol vittoria, per confermare la sensazione)

Clemenza 6: nel primo tempo è molto impreciso, poi cresce nella ripresa, costruendo qualche situazione interessante e lavorando bene per la squadra. Si prende anche qualche calcione.

Toure 5.5: sempre nel vivo del gioco, ma alla voglia di partecipare non corrisponde in ogni circostanza la precisione. Ha lui le occasioni migliori per pareggiare nel primo tempo, ma non le sfrutta (46' Peeters 6.5: ottimo impatto con la partita. Prende posizione davanti alla difesa e allontana tutti i palloni che il Renate prova a farfiltrare.)

Zanimacchia 5: poco coinvolto, non fa granché per entrare davvero in partita (46' Lanini 7: che ingresso. Capisce cosa fare e dove e diventa un fattore. Poi prende la mira su punizione, prima di mettere in porta il gol vittoria. Due gol in due gare, due gol da sei punti)

Mota Carvalho 6: oggi segnano i compagni, ma il suo lavoro è prezioso. Per sgomitare e per combattere. E chiude facendo il terzino nei minuti finali come manifesto del suo spirito di sacrificio.

Olivieri 7: tra i più mobili e propositivi del primo tempo, si prende di forza il gol del pareggio. Sente odore di errore, strappa il pallone e batte Satalino. Si propone bene anche per altre occasioni (81' Han 6.5: porta qualità e idee, sfornando l'assist per il gol vittoria)

Pecchia 7: c'è tanto di suo in questa vittoria. La squadra non demerita nemmeno nel primo tempo, ma lui legge benissimo le difficoltà e con i cambi stravolge la partita. Libera Clemenza, inserisce Lanini, Rafia e Han al momento giusto e fa crollare il Renate.