Juve U23-Pontedera 1-1, le pagelle. Il solito Mota Carvalho. Clemenza e Alcibiade leader

22.09.2019 19:30 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato ad Alessandria
© foto di Edoardo Siddi
Juve U23-Pontedera 1-1, le pagelle. Il solito Mota Carvalho. Clemenza e Alcibiade leader

Loria 6.5: dopo un primo tempo quasi da spettatore, nella ripresa è bravo in due occasioni, bravissimo in una. Nulla può sul tocco ravvicinato di De Cenco che porta avanti gli ospiti.

Bandeira 6.5: buona corsa e attenzione in fase difensiva. Mette in mezzo tanti palloni interessanti. Dal suo piede nasce la girata di testa di Lanini, che finisce per essere una delle occasioni più grosse fino al gol. Non ha nulla a che vedere con la valutazione, ma speriamo non sia troppo grave il problema fisico che l'ha costretto a uscire (Selasi 6: soffre un po', ma se la cava)

Alcibiade 6.5: solita certezza. Magari non troppo appariscente, ma fondamentale. E quando serve, da capitano vero, incoraggia tutti e telecomanda la squadra.

Coccolo 6.5: ci sono fasi in cui la sua crescita rispetto alla scorsa stagione è palese. E in quei momenti con maturità ricaccia indietro i pericoli.

Beruatto 5.5: si fa vedere un po' meno del solito in avanti, distratto sul gol ospite (74' Frabotta 6: in un momento in cui saltano un po' gli schemi, fa quello che serve)

Portanova 6: aggressivo, non si tira indietro davanti alla partita fisica e complessa cui obbliga il Pontedera. Si rende anche pericoloso in zona gol (74' Han 6: ci prova e si impegna, ma il Pontedera non lascia troppo spazio alla classe)

Clemenza 6.5: avesse un bonus per i calci presi, oggi sarebbe diventato molto ricco. Ogni volta che controlla il pallone viene affrontato con le cattive. Va da sè che fatica a tratti a impostare come vorrebbe, ma quando ha spazio è decisivo nella stesura delle trame. Nel corto e anche nel lungo.

Rafia 5.5: prova a lavorare per la squadra, ma ci riesce solo a tratti, sparendo quasi dalla partita in alcuni momenti. Deve ancora inserirsi al meglio (55' Peeters 6: sostanza e lucidità. Buon impatto)

Zanimacchia 5.5: del trio davanti è quello che incide meno. Sulla destra la Juve non sfonda quasi mai (55' Olivieri 6: anche per lui buon ingresso. Da una sua conclusione viene fuori il gol di Mota Carvalho)

Mota Carvalho 7: gara da grande attaccante. Quando serve è lì per i compagni, giocando bene i possessi. Nei momenti di sofferenza in cui scarseggiano i rifornimenti ci mette la pazienza. E poi, al momento giusto, ecco la zampata del pari.

Lanini 6.5: dopo un paio di prestazioni sottotono, torna a suo agio sull'esterno, anziché da trequartista. Pericoloso a più riprese, non esce mai dalla partita.

All. Visconti 6: la Juve nel primo tempo meriterebbe il vantaggio, poi soffre qualche minuto e paga dazio. Non molla, però, e si riprende il punto. Forse si poteva provare a fare qualcosa in più nel finale.