Moby Dick - Morata per Mandzukic, Bernat per Alex Sandro? La Juventus entra nel vivo delle trattative di un mercato che si annuncia “rivoluzionario”

Corrispondente "The Sun", autore di 9 libri. Autore e conduttore programma #Alvolante per AntennaSud. Vincitore Overtime Festival della Comunicazione del giornalismo e del premio Campione Odg Puglia
 di Alvise Cagnazzo Twitter:   articolo letto 49020 volte
Moby Dick - Morata per Mandzukic, Bernat per Alex Sandro? La Juventus entra nel vivo delle trattative di un mercato che si annuncia “rivoluzionario”

A Torino si pensa già al futuro. La festa scudetto, da celebrare fra le mura amiche dello Juventus Stadium, sarà l’ultima appendice di una stagione meravigliosa, già archiviata e metabolizzata dalla dirigenza e dal Presidente Agnelli. L’obiettivo, dichiarato, è quello di potenziare ulteriormente la “rosa” a disposizione di Allegri, alleggerendo il monte ingaggi. Gli addii di Asamoah, Lichtsteiner e Buffon consentiranno un risparmio netto di 12 milioni di euro, abbassando notevolmente l’età media dell’organico. Dopo l’arrivo di Spinazzola, la Juventus continuerà l’opera di rafforzamento delle corsie esterne. 

Il nome nuovo potrebbe essere quello di Shaw del Manchester United, oramai emarginato da Mourinho. Una soluzione a basso costo, considerando la scadenza del contratto, che offrirebbe una soluzione in più ai bianconeri lungo la corsia mancina. Fra i giocatori monitorati con assiduità, spicca il nome dello spagnolo Bernat. Il laterale d’assalto del Bayern Monaco abbandonerà la Baviera a fine stagione con il desiderio di riavvicinarsi al calcio “latino”, fatto di tecnica più che di fisico. L’esperienza tedesca è stata un fallimento, complici infortuni e incomprensioni tecniche che lo hanno spesso dirottato in panchina. Gli ottimi rapporti con il Bayern favorirebbero il buon esito della trattativa, come testimoniano le operazioni Coman, Benatia e Douglas Costa. 

La vera rivoluzione sarà lungo le corsie esterne, considerando anche il probabile addio di Alex Sandro per il quale il Manchester United sarebbe disposto a spendere circa sessanta milioni di euro. In attacco, l’unico giocatore destinato a cambiare casacca sarebbe Mandzukic. La corte del Milan e resale, così come la sua ritrosia del calciatore nel lasciare la Juventus per una squadra considera “minore”. 

Mandzukic potrebbe accettare le offerte provenienti dalla Cina, consentendo alla Juventus di incassare circa venticinque milioni, cifra giudicata congrua per un giocatore prossimo ai trentatré anni. Al suo posto sarebbe in dirittura d’arrivo la trattativa legata al clamoroso ritorno di Morata. Per circa sessanta milioni, da suddividere in tre rate da dieci, venti e trenta milioni per il riscatto definitivo, attaccante del Chelsea tornerà a Torino, come più volte auspicato nel corso delle ultime settimane. E mercato è solo all’inizio...