Moby Dick - Juve, definito doppio rinnovo. Emre Can a gennaio, Marotta può anticipare colpo a parametro zero. Il tedesco destinato a sostituire Khedira, pronto a richiedere la rescissione del contratto...

Corrispondente "The Sun", autore di 9 libri. Autore e conduttore programma #Alvolante per AntennaSud. Vincitore Overtime Festival della Comunicazione del giornalismo e del premio Campione Odg Puglia
 di Alvise Cagnazzo Twitter:   articolo letto 24151 volte
Moby Dick - Juve, definito doppio rinnovo. Emre Can a gennaio, Marotta può anticipare colpo a parametro zero. Il tedesco destinato a sostituire Khedira, pronto a richiedere la rescissione del contratto...
Nel mese in cui le foglie cambiano colore anche le rose modificano i propri petali.. La Juventus, complice il secondo giro di “boa” per la sosta delle Nazionali, ha definito nei particolari un doppio rinnovo di contratto. Chiellini e Alex Sandro si legheranno a vita, quantomeno formalmente, ai colori bianconeri. Il difensore toscano firmerà l'ultimo contratto da atleta, sino al 2020, con la promessa di rimanere all'interno dell'organigramma al termine della carriera, l'esterno brasiliano allungherà di altre due anni è mezzo l'attuale accordo, che avrà una durata quinquennale, come quello di Dybala, sino al 2022. 
 
A margine di questa attenta analisi nella gestione contrattuale dei giocatori a disposizione, Marotta e Paratici proveranno ad anticipare il colpo Emre Can. Il mediano a tutto campo del Liverppol, in scadenza nel giugno del 2018, ha ricevuto un'offerta sontuosa da quattro milioni a stagione sino al 2022. Entusiasta della possibilità di trasferirsi a Torino, ha già rifiutato un paio di proposte allettanti provenienti dalla Premier ed una dalla Germania attraverso un timido sondaggio del Bayern Monaco. Khedira è destinato a lasciare Torino, non ha intenzione di chiudere in Europa la carriera e, come palesato a più riprese, gradirebbe un'esperienza negli Usa. 
 
La Juventus, non avrò problemi a concedergli la lista gratuita, come fatto, per riconoscenza, ai vari Dani Alves, Pirlo, Llorente e Tevez. Un tedesco per un tedesco, dunque. Il centrocampo sabaudo non perderà fisicità e, con tutta probabilità, guadagnerà in termini di longevità sportiva. Emre Can è molto giovane e può garantire una decina di anni ad alto rendimento. La sua grande duttilità, peraltro, permetterebbe ad Allegri di dirottarlo anche in difesa, come centrale o, all'occorrenza, come terzo di difesa. 
 
Ancora da decifrare il futuro di Barzagli che, come trapela da Torino, non dipenderà da scelte dirigenziali ma dalla volontà del centrale classe 1981. Probabile un rinnovo, attorno al mese di Marzo, per altri dodici mesi, giusto il tempo per provare a vincere l'ennesimo trofeo e forgiare Caldara al primo anno in bianconero. In fondo, in difesa, l'esperienza non è mai troppa...