LA LANTERNA VERDE - TUTTI PER DYBALA, TANTI PER CR7, C’E’ QUALCUNO PER BERNARDESCHI?

15.07.2021 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE  - TUTTI PER DYBALA, TANTI PER CR7, C’E’ QUALCUNO PER BERNARDESCHI?

La nuova avventura di Max Allegri alla guida della Juventus è iniziata ufficialmente. C’è tanta curiosità attorno alla Juventus che sta nascendo. In particolare, enorme l’entusiasmo per Dybala. Al suo ritorno a Torino, la Joya è stata inondata dall’affetto dei tifosi bianconeri (bravo Paulo a concedersi nonostante mille paletti Covid). Tutti (ma proprio tutti) sono con Dybala, certi che questo possa essere un anno straordinario per lui (e, quindi, per la Juventus). Con Max Allegri a guidarlo nuovamente, rivedremo la vera Joya? Probabilmente sì, a patto che stia bene fisicamente (e mentalmente) e che si risolva la grana del rinnovo. Non sarebbe carino partire con ancora dubbi legati alla permanenza o meno dell’argentino. La sensazione è che le parti siano vicine e che la fumata bianca sia solo questione di giorni ma, onestamente, lo diciamo da tantissimo tempo che pare opportuno non sbilanciarsi più di tanto e attendere con pazienza che tutte le caselle vadano al posto giusto. Un fatto è certo: Dybala è centralissimo nel nuovo progetto bianconero ed è giusto che sia così… Ricordo che è un top player, senza se e senza ma…
Tutti per Dybala, tanti per CR7. Alla fine, come confermato anche da Nedved, Cristiano Ronaldo non andrà da nessuna parte. Salvo imprevisti, sempre possibili nel calciomercato, il portoghese continuerà la sua avventura in bianconero. Per il quarto anno, ci godremo il suo smisurato talento. Bello ma anche “un asset da gestire”. Avere CR7 garantisce un gol a partita ma anche tanti compromessi. Palla ad Allegri per risolvere l’eterno dilemma: come si riesce a far convivere CR7 con la squadra e viceversa? Lo smisurato ego del portoghese sarà disposto a cedere su qualche aspetto del gioco?
E adesso il tema caldo: Federico Bernardeschi. Non lo nascondo: mai amato e sempre considerato un giocatore “non da Juventus”. Tuttavia, devo riconoscere che, ad Euro 2020, ha mostrato gli attributi. I suoi due rigori contro Spagna e Inghilterra pesano come macigni nella valutazione dell’uomo, così come il suo sfogo dopo essere diventato Campione d’Europa. Probabilmente non sarà mai un giocatore in grado di garantire un rendimento costante nel tempo ma, forse, una nuova chance in bianconero gli va concessa. Credo si sia meritato un’ulteriore opportunità. Resto convinto che non ha lo spessore necessario per essere un titolare nella Juventus ma potrebbe anche diventare una riserva di lusso (sempre che gli possa piacere come ruolo). Dopo averlo crocifisso per tanto tempo, sento di dovermi scusare con un ragazzo che ha dimostrato di essere un grande uomo. Quindi, a sorpresa, sono pronto a sostenerlo. Visto che resterà sicuramente alla Juventus, proverò a guardarlo con occhi diversi e a ricordarmi che, nonostante tante partite anonime alla Juventus, è stato importante nella cavalcata al titolo europeo. Ancora una volta bisogna tirare in ballo Max Allegri… Tra i mille compiti che lo attendono, c’è anche quello di trovare il modo di far sì che Bernardeschi non faccia distinzione tra la maglia bianconera e quella azzurra. Non semplice ma neanche impossibile… Forza Fede! Io (adesso) voglio credere in te…