LA LANTERNA VERDE - Paratici prende tempo, Icardi non ha più tempo…

15.08.2019 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    Vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Paratici prende tempo, Icardi non ha più tempo…

E anche la tradizione festa di Villar Perosa è andata in archivio. Con un CR7 costretto a fare da spettatore, è stato Dybala a prendersi l’affetto del popolo bianconero. La Joya è amatissima dai tifosi della Vecchia Signora. Lui, quasi sorpreso da così tante dimostrazioni di sincera ammirazione, si è divertito in campo, facendo quello che sa far meglio: giocare a calcio come pochi altri sul pianeta. La speranza è che possa continuare a divertirsi e divertire con la casacca bianconera. Purtroppo, la finestra di mercato è ancora spalancata. A differenza degli inglesi, che ormai pensano solo a giocare (beati loro), noi italiani adoriamo crogiolarci tra clamorose e a volte folli indiscrezioni di mercato. Ci piace tirar lungo, lo facciamo anche a tavola. Il take away lo accettiamo come eccezione, non come regola. Poco importa se, alla fine, i colpi reali si conteranno sul palmo di una mano, l’importante è sognare Tizio, Caio e pure Sempronio… A mettere un po’ d’ordine nella miriade di voci che circolano attorno ai tantocitati esuberi bianconeri (che, in realtà, sono tre, visto che Perin, Pjaca e Pellegrini sono già stati esentati dalla corsa per un posto in Champions), ci ha pensato Paratici. Il nuovo boss delle operazioni di mercato bianconere è apparso visibilmente provato. Non è semplice il suo mestiere, soprattutto in un calcio sballato e insensato come quello attuale. In maniera diretta, Paratici ha spiegato come “… no, non ci sono giocatori più vicini alla cessione”, aggiungendo però che “… è chiaro che ci sono degli interessamenti, dei discorsi che si fanno per Dybala come per altri giocatori”. Insomma, la Juventus è pronta a sedersi ad un tavolo per parlare di Tizio, Caio e Sempronio. Nessuno escluso. Chiaro, Paratici sa perfettamente che alcuni giocatori sono assolutamente incedibili ma, davanti ad offerte concrete, tutto è possibile. L’importante è non avere fretta, infischiandosene dell’imminente“taglio Champions League”. Vero, qualcuno resterà fuori dalla lista per la prossima Champions League ma è già successo e risuccederà. Quindi, calma e sangue freddo, senza farsi prendere dalla fretta. Dybala, Mandzukic, Rugani, Emre Can e tanti altri sono tutti potenzialmente cedibili. Lo sapevamo prima e lo sappiamo adesso. Ora, però, sappiamo che potrebbero anche restare tutti, con qualcuno che si guarderà le gare di Champions League dalla poltrona di casa sua, nonostante faccia parte della rosa bianconera. Tornerà utile (e più fresco) per gli impegni in campionato e in Coppa Italia.
Paratici prende tempo mentre Icardi non ne ha più. Sempre il buon Paratici ha sottolineato come la Juventus ha due grandissimi bomber, Higuain e Mandzukic. A cui vanno aggiunti Dybala e Cristiano Ronaldo. Insomma, a livello di punte o giocatori che possono ricoprire il ruolo del centravanti, la Vecchia Signora è abbondantemente coperta. Quindi, per Icardi, il sogno di vestirsi di bianconero si fa sempre più complicato. Forse, alla luce delle parole di Paratici, l’argentino farebbe bene a prendere in considerazione altre strade. Sempre che il mercato non ci sorprenda con quello scambio Dybala-Icardi che non piace a molti (me compreso)… Personalmente ho le idee molto chiare su quelle che mi piacerebbe accadesse. Elenco i miei sogni di Ferragosto: Dybala resta bianconero, Icardi va dove vuole e cessioni ridotte al minimo indispensabile (al massimo Rugani, per intenderci). Chiesto troppo? A Ferragosto è lecito osare…